Unipa, aperte le iscrizioni al master in "Risk management e organizzazione sanitaria" :ilSicilia.it
Palermo

DOMANDE ENTRO IL 13 MARZO

Unipa, aperte le iscrizioni al master in “Risk management e organizzazione sanitaria”

di
27 Gennaio 2020

Si sono aperte le iscrizioni per la quarta edizione del master universitario annuale di II° livello in Risk management e organizzazione sanitaria.

Il termine per la presentazione delle domande è fissato al 13 marzo 2020. Il bando è consultabile alla pagina web dell’offerta formativa Master e Corsi di Perfezionamento dell’Università degli Studi di Palermo.

Il master, coordinato dal prof. Alberto Firenze, è stato finalizzato alla formazione di figure professionali capaci di ricoprire funzioni di risk manager o comunque di supporto alle unità operative di rischio clinico e qualità, nonché di operare nelle aziende per la gestione del rischio o di poter coprire ruoli dirigenziali in ambito sanitario sia pubblico che privato.

policlinico palermo
Alberto Firenze

I professionisti in sanità che conseguiranno il titolo saranno formati per valutare le diverse dimensioni e tipologie di rischio clinico all’interno della propria struttura, implementando programmi di gestione e svolgendo la propria attività in autonomia nel contesto di aziende sanitarie sia pubbliche che private”, sottolinea il prof. Alberto Firenze.

È stato calcolato che, a livello nazionale, a fronte di 8 milioni di ricoveri annui, almeno 320 mila pazienti riporterebbero danni, o comunque malattie conseguenti a errori o difetti organizzativi delle strutture ospedaliere. Il numero dei nuovi contenziosi annui a livello nazionale è compreso fra diecimila e dodicimila, dato che sembra al momento assestato.

La gestione del rischio clinico ed il problema della sicurezza per il paziente da anni sono al centro di un ampio dibattito che vede le organizzazioni sanitarie impegnate ad individuare strumenti per migliorare qualità e prevenzione in ambito assistenziale poiché in questi ultimi anni nel settore sanitario è stato possibile evidenziare un singolare paradosso, pur in presenza di un innegabile e tangibile progresso tecnologico della medicina nel suo complesso, si evidenzia un aumento esponenziale delle azioni giudiziarie intentate da pazienti e loro congiunti, nei confronti dei medici e delle strutture sanitarie.

L’analisi di questi dati ha evidenziato in maniera incontrovertibile la necessità di interventi finalizzati a studiare, identificare, comprendere, razionalizzare, gestire e ridurre il “rischio clinico”.

L’obiettivo principale del master è stato, negli anni e nelle edizioni precedenti, quello di creare figure professionali con forte componente innovativa dal punto di vista tecnico, gestionale e manageriale, al fine di intraprendere un percorso di controllo del rischio e di crescita in aziende sanitarie e del settore health-care.

Saranno inoltre evidenziate le maggiori criticità per il management e le azioni di miglioramento idonee per la gestione efficace di una sanità orientata al miglioramento continuo della qualità.

IL PROGRAMMA DIDATTICO

1° STEP: Lezioni frontali (di cui 40 in e-learning) e studio individuale ore 400 di Igiene e Medicina Preventiva, Economia Aziendale, Organizzazione Sanitaria e Clinical Data Management , Diritto e Medicina Legale.

2° STEP: Convegni, incontri di studio e seminari con manager di varie aziende per lo sviluppo di un progetto coadiuvato da esperti esterni in Diritto Sanitario, Economia Aziendale, Igiene e Medicina Preventiva, Medicina del Lavoro.

3° STEP: Stage (presso Aziende ospedaliere in Italia e in Europa) e work experience

4° STEP: Prova Finale: esposizione Progetto.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.