Unipa: disagi studenti disabili, Foti chiede la rescissione del contratto :ilSicilia.it
Palermo

Foti (M5S): "senza assistenza viene meno il diritto allo studio per gli studenti disabili"

Unipa: disagi studenti disabili, Foti chiede la rescissione del contratto

di
5 Luglio 2017
disabili universitàApproda all’Assemblea regionale siciliana la vicenda dei disagi che stanno vivendo gli studenti disabili dell’Università di Palermo. Un’interrogazione parlamentare è stata presentata dall’onorevole Angela Foti. Nell’atto di sindacato ispettivo la parlamentare del Movimento 5 Stelle chiede al presidente della Regione e agli assessori alle Politiche sociali e alle Autonomie locali e funzione pubblica di “rescindere subito il contratto in caso di inadempienze prolungate”.

“Non c’è pace per i disabili in Sicilia”, ha spiegato. “In pieno periodo di esami, gli studenti con disabilità, iscritti all’Università di Palermo, sono rimasti senza assistenza alla persona”. Lo scorso maggio, l’amministrazione dell’Ateneo palermitano aveva proceduto, attraverso l’iter della procedura negoziata, all’affidamento del servizio di assistenza agli studenti con disabilità. “Invece, da quanto riportato da recenti cronache giornalistiche – scrive Foti – la ditta aggiudicataria dell’appalto non è riuscita, almeno nella fase di start up, a garantire il servizio di assistenza per mancanza di addetti adeguatamente qualificati, così come richiesto dal ‘capitolato speciali d’oneri'”.

Lunedì scorso il magnifico rettore, Fabrizio Micari, intervistato dal nostro giornale aveva rassicurato gli studenti dicendo che i disservizi erano legati ad una fase di rodaggio e che presto la situazione sarebbe tornata alla normalità.

I disagi tuttavia continuano. “Parrebbe che ieri – ha dichiarato Angela Foti – uno studente disabile sia stato costretto a restare nella sua facoltà di appartenenza (che si indica sull’email solo per stabilire il luogo di incontro con l’assistente appunto) perché una funzionaria sembra che abbia stabilito che devono comunicare ogni piccolo spostamento”.
Senza assistenza – conclude la deputata – viene meno il diritto allo studio per gli studenti disabili, manca del tutto la possibilità di partecipare alle attività curriculari. Si deve intervenire urgentemente”. Per questo la parlamentare Cinquestelle propone la rescissione del contratto in caso di inadempienze prolungate.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Una via per Franca Florio

La vita di Franca Florio, fatta di discese ardite e dure risalite è una grande storia, la fortuna, la sfortuna, la ricchezza, la povertà, la felicità, il dolore, si mischiano in quello che è un romanzo più romanzo di ogni pagina immaginata.

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.