Unipa e rinnovabili. Ecco il concentratore solare da record, unico in Europa [FOTO] :ilSicilia.it
Palermo

Nessun pericolo: energia pulita e rinnovabile

Unipa e rinnovabili. Ecco il concentratore solare da record, unico in Europa [FOTO]

di
14 Dicembre 2017
UNIPA, concentratore solare - Foto Twitter Tullio Filippone
UNIPA, concentratore solare
UNIPA, concentratore solare
UNIPA, concentratore solare
UNIPA, concentratore solare - riflessi
UNIPA, concentratore solare - in costruzione

PALERMO. Inaugurato oggi alle 12 – in concomitanza con l’inaugurazione dell’anno accademico 2017/2018 – il nuovissimo impianto solare “Dish stirling” all’Università di Palermo. Si tratta di un moderno concentratore solare da record che cattura energia pulita dal Sole e la converte in energia elettrica.

L’impianto ad alta tecnologia, installato presso il campus universitario, è basato sullo sfruttamento della radiazione solare concentrata (CSP Concentrating Solar Power) che impiega l’energia rinnovabile del Sole per convertire la luce in energia elettrica e calore in modo simile ad un pannello fotovoltaico o un collettore solare; la luce solare concentrata riscalda il motore Stirling che a sua volta produce elettricità. Il concentratore riesce a fornire energia elettrica in modo innovativo senza generare combustioni, senza produrre polveri o fumi, senza trasmettere o ricevere radiofrequenze e inquinare l’aria, l’acqua o il suolo. Il dispositivo è unico in Europa e sarà il primo nel mondo ad essere connesso alla rete elettrica.

Presenti alla cerimonia inaugurale: Vincenzo Di Dio, Energy Manager di Ateneo, Luigi Dusonchet, Direttore Dipartimento DEIM dell’Unipa; Valerio Lo Brano, Presidente Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Energetica e Nucleare dell’Unipa; Robert Rydberg, Ambasciatore Svedese in Italia; Salvatore de Luca, Console Svedese a Palermo; Gunnar Larsson, CEO di Ripasso Energy AB; Giovanni Manduca, CEO di Elettrocostruzioni s.r.l.; Agostino Costantino – Christian Chiaruzzi – Ignazio Manduca, Board of Directors di Horizon s.r.l.

E ovviamente il rettore dell’Ateneo, Fabrizio Micari: “Vogliamo in questa sede rappresentare le modalità in cui l’energia dell’Università viene prodotta ed è emanata, leit motiv di questa giornata. Questo è il motivo che ci ha spinto a volere collegare questa celebrazione all’inaugurazione dell’impianto Dish stirling, sistema che sfrutta l’energia rinnovabile del Sole per convertire la luce in energia, unico in Europa e primo al mondo a essere connesso alla rete elettrica”.

Nei mesi scorsi erano nate polemiche tra i residenti della zona, disturbati dai forti riflessi luminescenti che la gigantesca “parabola” solare rifletteva sugli edifici del quartiere, specialmente su Corso Pisani. Una polemica alimentata su Facebook da ricchi reportage fotografici e lamentele con il consiglio della IV Circoscrizione. Il presidente della Circoscrizione, Silvio Moncada, allora a ottobre ha organizzato un apposito incontro tra i residenti e i responsabili del progetto dell’Università: è stato molto proficuo per placare l’allarme e le paure che fosse una sorta di Muos che proiettava radiazioni dannose.

UNIPA, concentratore solare – riflessi

Il professore Lo Brano, infatti ha spiegato che la parabola «è fatta per ricevere e produrre energia solare ed è assolutamente innocua. È l’unico impianto in Europa ed uno dei migliori che esistano al mondo. La struttura è in ferro ma il disco è totalmente in vetro. Le condizioni di sicurezza sono garantite. Non c’è alcuna emissione di radiazione. È un pezzo di tecnologia di altissimo livello. L’impianto, grazie ad un motore, riceve i raggi solari e li trasforma in energia elettrica. Tutto ciò a costo zero, grazie al Sole. All’interno dell’impianto vi è un radiatore che raffredda l’acqua che arriva ad una temperatura di 55°C. Si sta pensando di utilizzare l’area per poter coltivare il terreno».

L’impianto è finanziato da Horizon Srl e da Ribasso Energia senza nessun fondo pubblico. L’opera darà la possibilità agli studenti di acquisire maggiore conoscenza in materia di rinnovabili.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin