Università di Messina: il dipartimento di Giurisprudenza al fianco degli studenti verso il mondo del lavoro| Video servizio :ilSicilia.it
Messina

seconda puntata del nostro dossier

Università di Messina: il dipartimento di Giurisprudenza al fianco degli studenti verso il mondo del lavoro| Video servizio

di
24 Luglio 2018

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

 

L’Università di Messina offre ai propri studenti un percorso didattico completo che non termina con la laurea, infatti, i neolaureati in Giurisprudenza non vengono abbandonati: l’ateneo li accompagna e li indirizza verso il mondo del lavoro affinché ciascuno di loro riesca a soddisfare le proprie attese ed aspettative in ambito professionale.

Il Dipartimento di Giurisprudenza ha portato avanti da sempre questa filosofia che mette in primo piano la didattica, offrendo un percorso di laurea articolato e differenziato, garantendo tutti gli strumenti e i servizi necessari per lo studio. Dal prossimo anno accademico è previsto un cambio al vertice, infatti, il Dipartimento di Giurisprudenza sarà guidato per il triennio 2018/2021 dal professor Francesco Astone, stimato docente dell’ateneo messinese.

domenico-mazzaGli studenti sono da sempre il fulcro del Dipartimento, il vero elemento che attesta il meritevole lavoro svolto in sinergia da tutti i componenti dell’ateneo. “Al Dipartimento di Giurisprudenza mi sono trovato benissimo non solo con i miei colleghi ma anche con i professori e con il personale tecnico amministrativo”, spiega Domenico Mazza neolaureato presso l’ateneo messinese. “Sono stati cinque anni impegnativi, ma hanno dato i loro frutti perché ho ricevuto numerose offerte lavorative proprio perché la laurea in giurisprudenza forma il laureato al meglio rispetto anche ad altri corsi di studio”.

fabiano-marcianoLa grande “famiglia” di Giurisprudenza dell’Università di Messina punta a far lavorare gli studenti in un ambiente sereno e di grande professionalità e i ragazzi sono soddisfatti di entrare a farne parte, come afferma Fabiano Marcianò studente al quarto anno che vorrebbe intraprendere la carriera forense: “ho scelto il Dipartimento di Giurisprudenza casualmente dopo aver fatto dei concorsi senza superarli, mi sto trovando bene e proprio Messina rappresenta una delle grandi scuole giuridiche italiane”.

maria-luisa-miloroAll’attenzione per la didattica si affianca un sistema di attività utili allo studente per entrare in contatto con la realtà professionale. “Al Dipartimento di Giurisprudenza ho trovato servizi didattici molto interessanti ed efficienti” afferma Maria Luisa Miloro, studentessa del quarto anno: “in particolare i professori ci hanno dato grandi opportunità, partecipando a conferenze ed attività extracurricolari che mi hanno permesso di entrare in contatto diretto con la professione e questo è particolarmente importante per la nostra formazione”.
ludovica-cingariGli studenti che decidono di iscriversi alla facoltà di Giurisprudenza intraprendono un percorso di studi completo che offrirà loro svariati sbocchi professionali ed un futuro lavorativo ricco di soddisfazioni. “Da sempre ho desiderato studiare Giurisprudenza”, spiega Ludovica Cingari studentessa del quinto anno che sogna di diventare magistrato “e tutto si è concretizzato al meglio proprio grazie all’Università di Messina, formata da professori estremamente preparati e rigorosi. È un percorso di laurea che dà numerosi sbocchi lavorativi, sono molto entusiasta di averlo intrapreso e spero di concluderlo al meglio”.  

 

LEGGI ANCHE:

Giurisprudenza a Messina: una grande “Facoltà di scelta”

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin