Università Messina, Bonito Oliva: "Sicilia isola della cultura" CLICCA PER IL VIDEO :ilSicilia.it
Messina

Il convegno

Università Messina, Bonito Oliva: “Sicilia isola della cultura” CLICCA PER IL VIDEO

di
6 Maggio 2022

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

La rivista guarda soprattutto ai giovani ed alla loro coscienza critica. “Lyceum – La scuola delle cose” (direttore editoriale Nino Sottile Zumbo) è stata presentata ieri nel corso di un convegno all’Università di Messina dal titolo: “L’isola plurale. La cultura siciliana e le altre”.

L’incontro, organizzato su iniziativa di Concetta Parrinello, Ordinaria di Diritto privato e Presidente del CUG UniME, è stato moderato da Francesco Pira, Delegato alla Comunicazione dell’Ateneo.

Nel corso del dibattito è stato presentato il periodico bimestrale “Lyceum – La Scuola delle cose”, edito da più di un anno dall’omonima Associazione culturale di Oliveri (Messina), che per Statuto si prefigge di operare su tutto il territorio provinciale.

Dopo i saluti del direttore del dipartimento di Giurisprudenza Franco Astone al dibattito sono intervenuti lo storico dell’arte, critico e curatore contemporaneo Achille Bonito Oliva, il Direttore Responsabile ed Editoriale della rivista Gino Di Maggio e Nino Sottile Zumbo, gli artisti Emilio Isgro’ e Ugo Nespolo e il filosofo Carmelo Strano.

Il periodico è stato realizzato come strumento di comunicazione necessario per rapportarsi anzitutto con il territorio, con lo scopo, così come hanno riferito i suoi direttori Gino Di Maggio e Nino Sottile Zumbo, di concentrarsi sullo studio critico della cultura siciliana in un confronto proficuo soprattutto con le culture altre di cui la Sicilia si è nutrita e che ha metabolizzato.

La rivista si avvale di firme di grande valenza, tra le quali lo storico e critico d’arte Achille Bonito Oliva che ha sottolineato “il grande passato della cultura siciliana, soprattutto la letteratura, sfiorando anche le arti visive. Sono emersi scultori, specialmente, che hanno inciso molto. La Sicilia è un’isola nel senso della concentrazione da cui poi si irradia una grande energia culturale”.

Il giornale, non localistico, si propone ai lettori come un laboratorio di ricerca e dibattito delle idee e coinvolge studiosi, artisti e scienziati a livello nazionale ed internazionale. Vi  hanno già scritto tra gli altri: Teresa Pugliatti, Luigi Ferlazzo Natoli, Achille Bonito Oliva, Enzo Soresi, Giovanni Lista, Giovanni Cattaneo, Franco Brambilla, Arnaldo Pomodoro, Martina Treu, Roberto Barni, Carmelo Geraci, Marco Rustioni, Ugo Nespolo, Felice Cimatti, Fabio Rodriguez Amaya, Ferdinando Scianna, Dominique Stella, Antonio Natali, Jack Wassermann, Gianluca Ranzi.

È pubblicato in due versioni: una con i numeri arabi ( ne sono già stati prodotti 8 numeri) e l’altra caratterizzata da numeri romani. Questa seconda versione avrà un carattere monografico e si occuperà degli eventi espositivi che l’Associazione Lyceum produrrà nella sua sede di Oliveri, o di eventi particolari che coinvolgeranno artisti e musicisti, e che potranno essere promossi da enti terzi e tenersi altrove.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.