Università: Unipa taglia le tasse agli studenti e vara concorso per 316 posti :ilSicilia.it
Palermo

l'annuncio

Università: Unipa taglia le tasse agli studenti e vara concorso per 316 posti

di
6 Luglio 2022

UniPa taglia le tasse per gli studenti. Una riduzione del 10% è prevista per le fasce economiche più deboli. Un taglio delle tasse del 20% è previsto poi per studenti particolarmente meritevoli.

Il Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo ha approvato una serie di rilevanti modifiche al Regolamento sulla Contribuzione Studentesca, venendo incontro alle notevoli difficoltà delle famiglie siciliane.

Le modifiche approvate prevedono un taglio degli importi del cosiddetto “contributo onnicomprensivo”, che si riduce del 10% per le fasce più basse, del 5% per quelle intermedie, del 2% per la fascia massima. Inoltre, si riduce il contributo aggiuntivo previsto per i fuori corso, che scende dal 20% al 15%, e si introduce una riduzione del 20% della tassazione per gli studenti particolarmente meritevoli. Si tratta di un investimento a valere su risorse di bilancio che comportano una riduzione complessiva della tassazione superiore ad 1,5 milioni di euro.

Le modifiche approvate – dichiara il Rettore prof. Massimo Midiri costituiscono l’avvio di un percorso che, nel corso del sessennio di mandato, porterà ad una totale e progressiva rivisitazione dell’intera delibera sulla contribuzione, introducendo anche ulteriori e più favorevoli possibilità di rateizzazione degli importi e favorendo quanto più possibile una popolazione studentesca spesso priva di solide possibilità economiche”.

Un’ulteriore importante innovazione, particolarmente gradita alle rappresentanze studentesche che da anni ne chiedevano l’approvazione, è l’introduzione della possibilità di pagare il contributo onnicomprensivo in tre rate, distribuite da settembre a marzo (precedentemente erano due sole, con un saldo da pagare entro dicembre).

I rappresentanti degli studenti nel Consiglio di Amministrazione, pur auspicando la futura introduzione di ulteriori riduzioni della contribuzione ed un miglioramento dei servizi offerti dall’Ateneo, hanno espresso un forte apprezzamento per le modifiche proposte dall’Amministrazione, che per la prima volta accoglie istanze da lungo tempo attese dagli studenti dell’Ateneo.

L’Università degli Studi di Palermo vara il più importante piano di assunzioni di personale Tecnico, Amministrativo, Bibliotecario e Socio-Sanitario della sua storia. Lo fa attraverso una delibera di programmazione che si propone di invertire il trend decennale che ha comportato una forte contrazione di personale, da molti nel tempo etichettata come una vera e propria emorragia.

La delibera prevede l’assunzione di 158 persone attraverso concorsi per categoria B, C, D ed EP.

“Le nuove immissioni di personale – dichiara il Rettore prof. Massimo Midiri – aumenteranno quasi del 15% il numero di dipendenti dell’Ateneo e consentiranno di rafforzare e potenziare sia le attività dei Dipartimenti sia quelle dell’Amministrazione Centrale. Si tratta di un impegno straordinario per l’Università di Palermo, in larga parte sostenuto da risorse dell’Ateneo, ma reso anche possibile dall’impiego di una quota rilevante del Piano Straordinario di potenziamento del personale universitario approvato il mese scorso con decreto del Ministro dell’Università Maria Cristina Messa”.

La scelta operata dall’Amministrazione dell’Ateneo, condivisa e fatta propria dal Consiglio di Amministrazione, prevede la destinazione della maggior parte delle risorse, il 60%, alle strutture dipartimentali, confermando una linea di indirizzo, chiaramente espressa nel programma elettorale del Rettore, fortemente orientata al potenziamento di tali strutture, fulcro vitale dell’attività istituzionale dell’Ateneo.

La delibera vede anche una forte attenzione alle legittime aspettative di carriera del personale già in servizio, per il quale si prevedono ulteriori 158 concorsi riservati, cogliendo nella misura massima la possibilità di Progressioni Economiche Verticali previste dal DL 80/2021. La delibera permetterà anche di procedere alla stabilizzazione di personale precario in possesso dei requisiti previsti dalla Legge Madia e di procedere ad un forte potenziamento dei laboratori scientifici e didattici, che saranno dotati di nuovo personale tecnico esperto e competente.

Le nuove procedure saranno bandite con la massima celerità, auspicando l’immissione in servizio entro l’autunno del nuovo personale reclutato e procedendo immediatamente alle progressioni verticali per il personale in servizio.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro