Uno chef siciliano vince il campionato mondiale della pasta :ilSicilia.it
Agrigento

Coi suoi "Spaghetti alla Carbonara di Mare"

Uno chef siciliano vince il campionato mondiale della pasta

29 Settembre 2017

Accursio Lotà, chef di origini siciliane che vive e lavora a San Diego, in California, si è aggiudicato la sesta edizione del Barilla Pasta World Championship, competizione riservata ai migliori talent chef internazionali dedicata al piatto simbolo della cucina italiana.

Lotà ha vinto con i suoi “Spaghetti alla Carbonara di Mare”, omaggio ai sapori mediterranei della sua Sicilia. La finale si è svolta in Academia Barilla, a Parma.


Alla competizione hanno preso parte 19 contendenti da 15 Paesi. Accursio Lotà, siciliano di Menfi, dopo il diploma ha lavorato a Milano e a 22 anni si è trasferito in California, dove ha cucinato anche per l’ex presidente degli USA, Barack Obama.

“Il nostro Pasta World Championship – ha detto Paolo Barilla, Vice Presidente del Gruppo – si conferma occasione importante per promuovere la cultura gastronomica italiana”.

“Sono felice – ha affermato Lotà. Lavoro all’estero ma le mie origini italiane mi impongono di rispettare la tradizione della pasta, a cominciare dalla cottura al dente”.

Accursio Lotà Barilla pasta

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.