"Ustica Villaggio letterario", successo per la terza edizione e gran finale aspettando il 2018 :ilSicilia.it

Già in cantiere molti eventi per il prossimo anno

“Ustica Villaggio letterario”, successo per la terza edizione e gran finale aspettando il 2018

25 Agosto 2017

Ultimi giorni per “Ustica Villaggio Letterario III edizione”, il festival in corso a Punta Spalmatore, dedicato alla professoressa Aldina Cutroni Tusa.

Tre mesi ricchi di appuntamenti (oltre 160) hanno reso Ustica la meta prediletta per un turismo di qualità che ha saputo coniugare il mare e la natura con la cultura e l’intrattenimento. Sono stati, infatti, tantissimi gli ospiti che in questi novanta giorni si sono alternati in un luogo unico come il Villaggio Punta Spalmatore, spazio-simbolo di un festival in forte crescita.

E così, fra presentazioni di libri con Massimo Onofri, Sebastiano Tusa, Lavinia Sole, Nino De Vita, Luisa Cavallo, Marco Ricca, Lorenza Pieri, Sara Bilotti, Raffaella De Rosa, Patrizia Rinaldi, Giovanna Fileccia,  Renato Collodoro, Alessandro Bellomo, cabaret con i Respinti ed i Babbaluci, serate di astronomia con il giornalista scientifico Franco Foresta Martin (che hanno portato a far diventare Punta Spalmatore la prima struttura certificata tra “​I cieli più belli d’Italia​” livello Gold ), proiezione di documentari, legati al mare a cura della Soprintendenza del Mare e del documentarista Riccardo Cingillo, visite guidate e uscite in barca nei luoghi più suggestivi dell’isola con Ciprea, Ninì D’Angelo e Giannuzzo e Vituzzo,  archeoastronomia con il prof. Giulio Magli del Politecnico di Milano, corsi, laboratori, cooking show con lo chef Enzo Oliveri, attività sportive di tennis ed iniziative e laboratori  per i più piccoli (“Ortocampus”, “Archeocampus” e “Al Mare e per Mare al Villaggio”), Ustica si conferma anche quest’anno isola che scommette sul mare, sul patrimonio culturale e sulle sue bellezze naturalistiche, per un’estate 2017 che sarà certamente ricordata.

Per non parlare dei tanti spettacoli di teatro comico per la rassegna ideata dall’attore siciliano Sergio Vespertino. Nell’anfiteatro del Punta Spalmatore si sono alternati esilaranti spettacoli di Ernesto Maria Ponte, Antonio Pandolfo, Paride Benassai, Marco Manera, Gianni Nanfa, e dello stesso Vespertino. Ricco il cartellone musicale, dal Festival di Musica classica organizzato dal pianista Alberto Chines con musicisti di fama internazionale, Ingrid Fliter, Anton Dressler, Tatiana Larionova, Davide Cabassi. Quattro  settimane  di Tango Argentino organizzata da Neapolis in Tango di Pietro Paganelli e Loredana Luise che nelle area spettacoli ad essi riservata hanno effettuato corsi, esibizioni e serate con 18 maestri di fama mondiale tra cui Carlitos Espinosa, Noelia Hurtado, Pablo Garcia e Silvana Allievi.

Magica, nel mese di luglio, “L’Avventura del cinema sott’acqua”, la rassegna della storia del cinema subacqueo a 100 anni della nascita a cura di Pippo Cappellano e Marina Cappabianca. Durante la quale  è stata allestita una mostra fotografica sulla storia del Tridente d’Oro della Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee visitabile fino al 2 settembre.

A raccontare il patrimonio culturale materiale ed immateriale del Pianeta Mare la mostra fotografica “Architetture Marine “ del fotografo Giuseppe Mineo.

Ad incantare i numerosi ospiti del Villaggio anche il workshop – experience  “Da Blu al Blu” a cura di Acsimare e Palermofoto ACSI Matteotti a. s.d. I ritratti realizzati in digitale, coinvolgendo gli intervenuti, sono stati trasformati in negativi di grande formato e quindi stampati su carta emulsionata a mano utilizzando l’antica tecnica della Cianotipia.

Questo il programma da sabato 26 agosto a giovedì 1 settembre.

L’ingresso a tutti gli eventi è libero.

Sabato 26 agosto alle 19, si terrà la presentazione del libro “I grandi Relitti. Ferro e ruggine, storia e scienza” di Luisa Cavallo. Modera Alessandra De Caro.

Domenica 27 agosto, alle 22 Presentazione della 58ma Rassegna Internazionale di Scienze e Tecniche Subacuqee organizzata dall’Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee in collaborazione con la Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana dirette dal Soprintendente Prof. Sebastiano Tusa.

Sempre domenica 27 agosto, allo stesso orario, Alessandra De Caro e Sebastiano Tusa,  Franco Foresta Martin presentano la pubblicazione “Different Vision Island of Ustica” progetto New Cimed Cimed con documenti e filmati

Lunedì 28 agosto, alle 19, Sebastiano Tusa, Alessandra De Caro e Ignazio Lodato presentano il volume “I codici venuti dal Mare”, due reperti del 1700 di eccezionale valore, recuperati dal mare e restituiti da Capitan Ciccio del Satiro danzante. Alle 22 Ferdinando Maurici, Ferdinando Raffaele, Carlo Ruta, Teresa Sardella presentano il loro nuovo libro “Federico II e il suo tempo”.

Martedì 29 agosto, alle 16, “Alza Bandiera del Tridente d’oro”,  a cura dell’Associazione Nazionale Atleti Olimpici Azzurri D’Italia. Saranno presenti Luca Moncada campione del mondo di canottaggio, Sabrina Seminatore, campionessa olimpionica di nuoto.

Alle 19, Carlo Ruta e Sebastiano Tusa, insieme ad Alessandra De Caro, presentano il loro nuovo libro “In viaggio tra Mediterraneo e Storia”. Alle 22.15 “Magia Comica”: spettacolo di magia con Mago Plip.

Mercoledì 30 agosto, alle 16, “Sport acquatici”, a cura dell’Associazione Nazionale Atleti Olimpici Azzurri D’Italia. Saranno presenti Luca Moncada  campione del mondo di canottaggio, Sabrina Seminatore, campionessa olimpionica di nuoto.

Alle 22,30, serata di astronomia con Franco Foresta Martin, giornalista scientifico del Corriere della Sera, di Quark e Geo&Geo, che ci terrà tutti con il naso all’insù tra stelle, pianeti, pianetini, galassie e costellazioni per conoscere il nostro meraviglioso Universo.

Giovedì 31 agosto, alle 16, “Sport acquatici”, a cura dell’Associazione Nazionale Atleti Olimpici Azzurri D’Italia. Saranno presenti Luca Moncada  campione del mondo di canottaggio, Sabrina Seminatore, campionessa olimpionica di nuoto.  Alle 22.30, Cabaret/Showman con Manfredi Di Liberto:  eccelso showman molto conosciuto e amato. Ha spopolato su tutti i media con la famosissima parodia del ballerino della Tim.

La rassegna si concluderà venerdì 1 settembre, alle 22, con “Verso il Futuro”, serata conclusiva della terza edizione “Ustica Villaggio Letterario” e presentazione dello scultore Giacomo Rizzo e del suo nuovo progetto dedicato ad Ustica che dialogherà con Valeria Li Vigni, direttrice del Polo Museale Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea Palazzo Riso, e con Franco Foresta Martin, direttore del Laboratorio-Museo di scienza della terra di Ustica.

Una grande manifestazione e l’appuntamento per il 2018

“Ustica Villaggio Letterario” ha la collaborazione della Soprintendenza del Mare, il patrocinio dell’Assessorato Regionale dei Beni culturali e dell’identità siciliana, dell’Assessorato Sport e Turismo della Regione Siciliana, dell’Area Marina protetta di Ustica, del Laboratorio-Museo di Scienza  della terra di Ustica e del Centro studi e Documentazione di Ustica. Ideatori di questa terza edizione sono stati Anna Russolillo, architettoevent manager Hups/Uvl, la scrittrice Lucia Vincenti, l’attore Sergio Vespertino, il giornalista scientifico Francesco Foresta Martin, l’architetto Alessandra De Caro , il pianista Alberto Chines, Anna Paparone e il musicista Massimiliano Riso.

Frequentati sono stati i laboratori per adulti e bambini che si sono alternati , dalla scrittura creativa curata dalla scrittrice Lucia Vincenti, alla moda curata da Anna Paparone, all’hair stylist curata da Enzo Quagliozzi, alla subacquea con l’istruttore Roberto Fedele del diving La Perla Nera,  alla archeologia per i piccoli curata dall’archeologo Paolo Zacconi,  alla conoscenza e valorizzazione del mare curata dall’architetto Alessandra De Caro.

Interessante è stata la Residenza d’artista, con nove artisti, accreditati presso l’Archivio Sacs (Sportello per l’Arte Contemporanea della Sicilia) e selezionati dal Polo Museale Regionale di Arte Moderna e Contemporanea di Palermo, Museo Riso – diretto da Valeria Li Vigni – che hanno eseguito le loro opere nella cornice del Punta Spalmatore. Gli artisti selezionati sono stati Gandolfo Gabriele David, Claudia Di Gangi, Grazia Inserillo, Paolo Madonia, Luciana Picchiello, Barbara Risica, Primo Vanadia, Maria Felice Vadalà con il Guest Artist Giacomo Rizzo. Il progetto, intitolato “N38°42′ E13°11′ Ustica Ovest” è stato  curato da Chiara Modìca Donà dalle Rose. La mostra delle opere visitabile fino al 2 settembre al termine di Ustica Villaggio Letterario, dalla location del Punta Spalmatore si sposterà negli spazi del Museo Riso a Palermo e sarà inaugurata a novembre.

Durante la residenza d’artista, Giacomo Rizzo, scultore e professore all’Accademia di Palermo, rimasto affascinato da Ustica sta sviluppando un nuovo progetto artistico che esporrà proprio durante stesura di Ustica Villaggio Letterario,  dialogando con la direttrice del Polo Museale Regionale, Museo Riso, Valeria Li Vigni  e con il direttore del Laboratorio – Museo Franco Foresta Martin.

E questa ultima settimana sarà dedicata anche alla 58ma Rassegna Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee organizzata dall’Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee in collaborazione con la Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana diretto dal Soprintendente   Prof. Sebastiano Tusa che vedrà convegni, workshop, escursioni tutti dedicati al mondo sommerso.

Dunque iniziative di grande prestigio, che hanno caratterizzato l’estate usticese di Punta Spalmatore e della sua terza edizione di Ustica Villaggio Letterario 2017 che si sta per concludere con la rassegna internazionale ma sono  già in cantiere il ritorno della Biennale ferma dal 2012 “Pittura murale premio Aldo Riso”, una “residenza di scultori“ proposta da Giacomo Rizzo, una “residenza letteraria” proposta da Massimo Onofri, Massimiliano Buzzanca e da Raffaella de Rosa… e non finisce qui il Villaggio Letterario sarà itinerante, girerà l’Italia per poi ritornare ad Ustica da giugno 2018.  

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.