24 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 16.12

“Ustica villaggio letterario”, un successo il percorso degustativo dei “vini estremi”

18 Giugno 2018

Un successo inaspettato il percorso degustativo di 18 etichette di vini estremi del mondo a Punta Spalmatore a Ustica, organizzato da Ustica Villaggio Letterario.

Scenario da favola ed organizzazione perfetta. Il pomeriggio è iniziato con un filmato, una tavola rotonda ed è terminato con la degustazione guidata di vini eroici. La tavola rotonda ha visto la partecipazione delle istituzioni (il Comune rappresentato da Francesco D’Arca ed i Carabinieri di Ustica), gli agricoltori di vini eroici premiati di tre isole , due enti internazionali C.E.R.V.I.M ed ONAV, il Villaggio Punta Spalmatore che conta il 70% di presenze turistiche dell’isola, due associazioni nazionali Villaggio Letterario e Lunaria Onlus.

Realtà a confronto, sinergie, limiti e difficoltà, amore e passione ed il richiamo turistico eno- diving- gastronomico. Ustica “No Limits Wine e Diving” prima edizione ha così chiuso le porte con esito positivo ed ha gettato le basi per nuovi incontri.

La tavola rotonda è stata moderata da Giovanni Giardina (vicepresidente ONAV) con il supporto fattivo di Francesco Puntorieri, del C.E.R.VI.M c’era il presidente Roberto Gaudio venuto dalla Valle D’Osta , dell’ONAV era presente il vicepresidente Gianni Giardina, dell’ Azienda Agricola Hibiscus c’era Margherita Longo, del diving La Perla Nera c’era Roberto Fedele, dei produttori c’era Manuel Capote delle Isole Canarie, Russo dell’isola del Giglio, Vito e Margherita Longo dell’isola di Ustica, di Ustica Villaggio letterario c’era Anna Russolillo, Franco Foresta Martin, Marina Cappabianca e Pippo Cappellano.

Il percorso di degustazione ha deliziato tutti i partecipanti con la guida di Giovanni Giardina e Roberto Gaudio, con tutti i dettagli e le peculiarità dei vini degustati. I grandi vini eroici sono un valore aggiunto così come le escursioni subacquee delle isole e possono camminare a braccetto per un intento comune quello di valorizzare e promuovere il territorio portando benefici e turismo allo stesso. Le istituzioni, gli enti, le associazioni sono pronti a dare una mano significativa agli agricoltori e alle strutture turistiche in questi luoghi magici ma con difficoltà estreme. Non sentirsi soli ed isolati consentirà a chi lavora sul e per il territorio di continuare con un peso più leggero.

Progetto e coordinamento sono di Francesco Puntorieri, Anna Russolillo, Roberto Fedele, Giovanni Giardina, Franco Foresta Martin. Ustica “Wine e Diving” termina oggi con le immersioni deep “no limits” e da un arrivederci al 2019 con grandi novità.

Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.