Usura, finisce in manette 'l'amico di famiglia' di Misilmeri: sequestrati beni per 500 mila euro | VIDEO :ilSicilia.it

Operazione della Fiamme gialle

Usura, finisce in manette ‘l’amico di famiglia’ di Misilmeri: sequestrati beni per 500 mila euro | VIDEO

di
12 Novembre 2020

Un uomo di 64 anni di Misilmeri è stato arrestato dai finanzieri del Comando provinciale di Palermo al termine di un’indagine sulla pratica dell’usura diretta dalla locale Procura. L’uomo è adesso agli arresti domiciliari.

Intercettazioni telefoniche, servizi di pedinamento con riprese fotografiche e video e l’analisi di documentazione bancaria hanno consentito di ricostruire l’attività svolta dall’indagato che, oltre ai prestiti di denaro, garantiva in prima persona per le sue vittime il pagamento di vestiti e corredi per matrimoni o battesimi, chiedendo poi la restituzione del debito a rate con l’applicazione di tassi che variavano dal 30 al 200 per cento dell’importo concesso: un po’ come il protagonista del film ‘L’amico di famiglia‘ di Paolo Sorrentino.

Nel corso delle perquisizioni nella sua abitazione sono stati rinvenuti e sequestrati 30.000 euro in contanti e alcuni fogli dove erano riportati i conteggi relativi ai numerosi prestiti effettuati. Inoltre, i finanzieri hanno riscontrato il patrimonio accumulato dall’indagato, del valore complessivo di 500mila euro (un panificio, due appartamenti a Misilmeri, polizze assicurative, un terreno) risultato “sproporzionato rispetto ai redditi dichiarati” e, pertanto, sottoposto a sequestro.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La strada ed il pallone

Quanti di voi sono cresciuti giocando per strada, hanno frequentato le scuole pubbliche, dovendo crescere a volta prima del previsto? Cosa oggi hanno imparato e cosa possono consigliare alle nuove generazioni?

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv: tante le novità in arrivo

Terminato o allentato il blocco delle produzioni a causa della pandemia, le nuove stagioni di molte Serie tv (alcune delle quali  attesissime perché conclusive) arriveranno a breve sugli schermi

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin