Vaccini, a Linosa l'80% della popolazione ha ricevuto la dose :ilSicilia.it
Agrigento

i dati

Vaccini, a Linosa l’80% della popolazione ha ricevuto la dose

di
10 Maggio 2021

L’80% della popolazione maggiorenne di Linosa ha ricevuto almeno una dose di vaccino dai medici dell’Asp di Palermo. Le ultime somministrazioni sono avvenute questa mattina nei locali della guardia medica della più piccola delle isole Pelagie. Sono complessivamente 303 i cittadini vaccinati (su 380 maggiorenni e complessivi 415 residenti), di cui 94 con doppia dose di Pfizer, 5 con monodose Janssen di Johnson & Johnson, mentre altri 204 dovranno ricevere la seconda somministrazione per completare l’immunizzazione.

Intanto, va avanti anche a Lampedusa la vaccinazione di massa della popolazione. In una settimana sono state 2.224 le dosi inoculate che si aggiungono alle 1.054 vaccinazioni già effettuate in precedenza. In totale sono 3.278 i cittadini che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino.

Contiamo nell’arco di dieci giorni di completare la prima fase della vaccinazione – dice il direttore generale dell’Asp di Palermo Daniela Faraoni – la collaborazione dell’amministrazione comunale è stata fondamentale, così come quella di enti ed istituzioni che hanno supportato l’attività dei nostri operatori che da martedì scorso assicurano mattina e pomeriggio le vaccinazioni nel poliambulatorio di contrada Grecale“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin