Vaccini: a Milazzo inaugurato il primo hub in un centro commerciale in Sicilia :ilSicilia.it
Messina

IL FATTO

Vaccini: a Milazzo inaugurato il primo hub in un centro commerciale in Sicilia

di
17 Maggio 2021

E’ stato inaugurato stamani, lunedì 17 maggio, all’interno locali del ‘Parco Corolla’ a Milazzo (Me), il primo hub vaccinale in un centro commerciale in Sicilia.

La battaglia contro il Covid e la pandemia si vince solo con le vaccinazioni e siamo soddisfatti di avere aperto il primo hub in Sicilia in un centro commerciale. È un grande passo in avanti per accelerare l’attività vaccinale nell’Isola, dove saranno create anche altre strutture“. Lo ha detto il commissario dell’emergenza Covid-19 di Messina Alberto Firenze durante l’inaugurazione del centro vaccinale all’interno dei locali del ‘Parco Corolla’ a Milazzo (Me).

Presenti anche la sottosegretaria Barbara Floridia, il direttore generale facente funzioni dell’Asp di Messina Bernardo Alagna, il proprietario e il direttore del ‘Parco Corolla’, Pinella Calcagno e Santi Grillo, una delegazione di deputati regionali, il sindaco di Milazzo Pippo Midili e l’assessore comunale Franco Russo.

“Una soluzione attivata in tempi rapidi e in piena sicurezza, che garantisce spazi di ampie dimensioni, perfettamente organizzati, vigilati, regolarmente sanificati e agevoli da raggiungere – ha spiegato Firenze -. L’hub avrà 9 punti per l’anamnesi e 7 per i vaccini, riteniamo di raggiungere subito 500 inoculazioni al giorno, se dovessero esserci più utenti amplieremo nelle prossime settimane i box”.

“L’Asp Messina – ha aggiunto Bernardo Alagna, direttore generale ff dell’Asp – ha accolto con molto favore questa iniziativa ed ha fornito subito il personale, circa 10 medici e altrettanti infermieri oltre a tecnici informatici. Si risparmiano risorse perché i centri vaccinali di via Impallomeni e dell’ospedale Fogliani saranno chiusi. Coloro che hanno già prenotato dovranno recarsi direttamente al Parco Corolla”.

“Il centro – ha detto Santi Grillo – resterà aperto tutti i giorni dalle 8 alle 20 con le prenotazioni per le categorie previste dal piano nazionale. Ci sarà un’area di attesa, una di accettazione, una di anamnesi, una di vaccinazione e un’altra di attesa post vaccino. Ci saranno orari con prenotazioni e accessi differenziati per evitare assembramenti, sedie per l’attesa, led con i numeri per rispettare le file in sicurezza, possibilità di biglietto elettronico con Qr Code, personale per gestire le richieste dei cittadini, un infopoint, aria condizionata e tutti i comfort possibili”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin