Vaccini, a Palermo dosi anche dal parrucchiere: l'iniziativa di Confesercenti :ilSicilia.it
Palermo

l'annuncio

Vaccini, a Palermo dosi anche dal parrucchiere: l’iniziativa di Confesercenti

di
2 Dicembre 2021

In fila dal coiffeur per il vaccino. Nunzio Reina, parrucchiere palermitano e responsabile area produzione e benessere di Confesercenti Sicilia, in un giorno ha raccolto una trentina di prenotazioni: tanti giovani, soprattutto donne, che si presentano solo per avere fatta la prima dose di siero. Ma ci sono anche gli affezionati che frequentano il salone di bellezza in via XX Settembre, a Palermo, e i nuovi clienti che, venuti a conoscenza dell’iniziativa attraverso giornali e social, hanno scelto il taglio di capelli o la ceretta per poi vaccinarsi.

Su iniziativa di Assofioristi (Confesercenti), regaleremo una piccola stella di Natale a coloro che si vaccineranno. Un modo per dire grazie di averci creduto” dice Reina. Stamattina, la squadra di medici e tecnici amministrativi del commissario per l’emergenza Covid della provincia di Palermo, Renato Costa, si è insediata nella stanza completa di poltrona, sedie e scrivania con un computer.

Possiamo definire la sala da barba una comfort zone, dove l’imperativo è rilassarsi in un ambiente amichevole. Noi vogliamo convincere i diffidenti, ma è anche un modo per agevolare chi ha impegni di lavoro e gli anziani, che trovano più comodo fare tutto da noi, ed evitare così la fatica di attese e file” spiega il parrucchiere.

Tutto è affidato al parere dei medici, sono loro che decideranno se iniettare il siero, prima, seconda o terza dose, Pfizer o Moderna. Bisognerà presentarsi con la carta di identità e la tessera sanitaria. “Spero che i miei colleghi possano replicare l’iniziativa – continua Reina – In tanti mi hanno chiesto informazioni. Siamo molto contenti di come stanno andando le cose“.

La prima a vaccinarsi è stata Giovanna Peri, 55 anni. Per lei la terza dose “Ho saputo dell’iniziativa da amici comuni – afferma – l’ho fatto perché l’equipe medica è la stessa dell’hub Fiera, e garantisce la stessa sicurezza. Così, risulta molto comodo e facile nelle procedure, veloce e senza lunghe file. Dopo il vaccino, trascorsi 15 minuti, andrò in ufficio”.

Ha scelto di vaccinarsi pure Tania Pizzo, 62 anni: “Bellissima iniziativa – ha commentato – ho fatto comodamente la seconda dose e sono a due passi da dove lavoro. Nessuno stress, niente code. Più tardi tornerò per fare lo shampoo“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin