Vaccini anti-Covid: 740 anziani prenotati a Messina, tra loro 16 quasi centenari :ilSicilia.it
Messina

in 8 presidi ospedalieri

Vaccini anti-Covid: 740 anziani prenotati a Messina, tra loro 16 quasi centenari

di
20 Febbraio 2021

Sono 740 gli anziani over 80 prenotati per la vaccinazione stamani in otto presidi ospedalieri a Messina e provincia. Tra loro anche 16 quasi centenari.

Ad inaugurare la campagna vaccinale ben 5 ‘nonni’ di 97 anni, uno sarà al Policlinico di Messina per ricevere il vaccino Pfizer al padiglione G del nosocomio peloritano. Sempre allo stesso orario, un altro suo coetaneo avrà inoculato il vaccino a Lipari, mentre un terzo si recherà, come gli altri accompagnato dai familiari al Cutroni Zodda di Barcellona Pozzo di Gotto. Altri due 97enni saranno vaccinati a Patti e Sant’Agata di Militello.

Due di 96 anni si proteggeranno con il vaccino dal Covid 19 a Patti e Taormina, e uno di 95 andrà a Sant’Agata di Militello. Infine, altri 8 anziani tra i 94 e i 92 anni saranno accompagnati da i loro familiari stamani nei diversi nosocomi. In tutto, a Messina e provincia ci sono 203 centenari, e qualcuno di loro nei prossimi giorni è prenotato in ospedale per il vaccino.

Il criterio di scelta per decidere a chi dare la precedenza, sarà oltre a quello dell’età, naturalmente, anche quello delle condizioni di salute e delle fragilità individuali. Con il vaccino a domicilio per chi è a letto malato o non può deambulare per varie patologie.

Confermiamo per le prenotazioni che i nati del 1941 hanno tutti diritto ad essere vaccinati anche se non hanno ancora compiuto 80 anni fino al 31 dicembre 1941.

NEGLI OSPEDALI

Inoltre, tutti gli anziani over 80 degenti e “non positivi” al Covid-19 riceveranno il vaccino direttamente all’interno del proprio ospedale prima delle dimissioni post ricovero. Su iniziativa dell’Ufficio per l’emergenza guidato dal commissario ad acta Maria Grazia Furnari, è stata inviata una comunicazione alle direzioni degli 11 presidi ospedalieri della città e della provincia di Messina, che già nei prossimi giorni si attiveranno e, prima di dimettere i pazienti con 80 o più anni, somministreranno la prima dose del vaccino Pfzer – BioNTech e concorderanno con gli stessi pazienti la sede più vicina per la somministrazione della seconda dose. Un’altra novità riguarda sempre la campagna vaccinale: l’Ufficio straordinario, infatti, già oggi, metterà a disposizione di tutti gli ospedali coinvolti (a Messina Neurolesi, Piemonte, Papardo, Policlinico; in provincia, Lipari, Mistretta, Barcellona, Milazzo, Taormina, Patti e Sant’Agata) sia il personale amministrativo che il team di circa 60 psicologi, che si alterneranno durante il periodo di vaccinazione per supportare ogni esigenza e bisogno dell’utenza prenotata e dei familiari. Inoltre, per quanto riguarda coloro che erroneamente si sono prenotati, pur non avendo ancora raggiunto l’ottantesimo anno di età (dunque non hanno ancora diritto al vaccino come da disposizioni regionali), sono stati evidenziati i nomi presenti negli elenchi, per evitare di somministrare dosi a persone previste nelle prossime fasi e non adesso. Per gli over 80 tra città e provincia di Messina complessivamente saranno effettuati circa 680-700 vaccini al giorno: un trend che sarà mantenuto da oggi fino al 12 marzo per poi scendere di poco fino al 30 aprile. Fino ad oggi sono 17.892 le vaccinazioni regolarmente registrate.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Politica
di Elio Sanfilippo

Sindaci e Imprese insieme per rilanciare la Sicilia

A chi continua a lamentarsi che la Sicilia non ha più voce in capitolo nelle scelte del governo nazionale, come dimostra la vicenda della nomina dei ministri e dei sottosegretari, ribadiamo che non ha più voce perché non ha più una testa, una guida, una classe dirigente autorevole dotata di una visione e di un progetto politico.
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin