Vaccini: aperto hub Partanna, previste mille dosi al giorno| FOTO :ilSicilia.it

l'intervista

Vaccini: aperto hub Partanna, previste mille dosi al giorno| FOTO

di
13 Maggio 2021

GUARDA LA GALLERY IN ALTO

Il dirigente generale della Protezione civile Siciliana, Salvo Cocina, alla presenza del Commissario straordinario dell’Asp di Trapani, Paolo Zappalà, e del sindaco di Partanna, Nicolò Catania, ha dato il via alle prime operazioni vaccinali nel nuovo hub di Partanna.

La palestra del Palazzetto adiacente l’istituto D’Aguirre Alighieri è stata adattata a centro per le somministrazioni di dosi anti-Covid in 13 giorni che oggi, come da programma, sono state avviate. Il nuovo hub realizzato su impulso del presidente della Regione, Nello Musumeci, e su disposizione di Cocina, è il terzo in ordine di avvio sui 20 nuovi Hub pianificati, che sono in corso di attivazione in questa settimana. Nel centro di Partanna sono stati realizzati 6 box dove operano 4 medici e 4 vaccinatori.

Anche in questa occasione voglio rivolgere un ringraziamento agli operatori sanitari, amministrativi, ai volontari che operano nei centri vaccinali del territorioha dichiarato Zappalà a ilSicilia.itsottolineando quanto sia preziosa la loro attività e il loro impegno quotidiano per fermare il virus e tornare alla normalità al più presto“.

Sono presenti anche 10 operatori dell’Asp di Trapani per la registrazione degli utenti e il rilascio delle certificazioni, due funzionari del Drpc e 10 volontari. Con le 6 postazioni operative si prevede una capacità di somministrazione di 1.000 vaccini al giorno.

Segue a ruota l’apertura dell’hub vaccinale di Alcamo.

Il Piano messo a punto dall’Asp di Trapani prevede la capillarizzazione dell’attività vaccinale finalizzata all’incremento della platea di vaccinatori e del numero di punti vaccinali. Una rete vaccinale che con l’apertura dei centri di Alcamo e Partanna rafforza ulteriormente la sua presenza sul territorio trapanese.

In particolare l’hub di Alcamo, che si trova nel Palazzetto di via Montinaro (traversa via Kennedy), è dotato di sei postazioni per la somministrazione, ed è operativo dalle 8 alle 20.

L’apertura del centro di Alcamo – ha detto Zappalà – servirà a decongestionare la struttura ospedaliera dove rimane comunque un punto vaccinale dedicato ai soggetti estremamente fragili. Ringrazio l’amministrazione comunale e il sindaco Domenico Surdi, per aver messo a disposizione questa struttura, e la Protezione civile regionale con il suo direttore Salvo Cocinaha sottolineato il manager – che hanno allestito la struttura in tempi rapidi ed in modo impeccabile. Con questo centro si da un ulteriore impulso alla vaccinazione così come indicato dalla Regione siciliana”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.