Valle dei Templi: il via a "Sicilymovie - Festival del cinema di Agrigento" | FOTO :ilSicilia.it
Agrigento

la sesta edizione

Valle dei Templi: il via a “Sicilymovie – Festival del cinema di Agrigento” | FOTO

di
10 Luglio 2021

GUARDA LE FOTO IN ALTO

Grande attesa per la sesta edizione del “Sicilymovie – Festival del cinema di Agrigento” che si svolgerà in quattro serate dal 22 al 25 luglio nella suggestiva cornice della Valle dei Templi.

Il Festival internazionale, dedicato a cortometraggi, documentari e videoclip, si inserisce nella rassegna di eventi “Un’estate mitica alla Valle” promossa dal Parco archeologico e paesaggistico Valle dei Templi e fortemente voluta dal direttore Roberto Sciaratta come segno di ripartenza.

A sfilare sul red carpet, allestito nel cuore del sito del patrimonio dell’Unesco, saranno i registi finalisti che hanno superato la selezione di oltre 750 opere provenienti da 50 paesi in tutto il mondo e che si contenderanno la Demetra d’oro, ambita statuetta del Festival, nelle seguenti sezioni: Miglior Corto, Corto di animazione, documentario, IFAD/COPEAM Award, videoclip a tema libero ed Around Sicily, categoria con l’obiettivo di premiare spot e videoclip che valorizzino il territorio siciliano. Lo sponsor ufficiale del Festival è l’IFAD, il Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo delle Nazioni Unite che, in collaborazione con la COPEAM, Associazione che riunisce le radiotelevisioni pubbliche del bacino del Mediterraneo, offriranno nel corso delle diverse serate una selezione di filmati che illustrano tematiche di rilievo come lo sviluppo rurale nei paesi in via di sviluppo e soprattutto emozionanti “storie di cambiamento”.

Ospiti d’eccezione il regista ed ex sindaco di Roma Walter Veltroni e l’attore Edoardo Leo. Spazio anche alla musica con la partecipazione della pianista coreana Sun Hee You e della cantautrice siciliana Alessandra Salerno, presente all’interno della Rassegna “Sette note nella Valle”

. Una grande kermesse, sostenuta anche dall’Assessorato al Turismo, sport e spettacolo della regione siciliana, che vuole lasciare il segno come si evince dalle parole del direttore artistico, il regista Marco Gallo: “Il nostro non si propone soltanto come un Festival di cinema ma intende coinvolgere anche l’arte, la musica ed ha come obiettivo quello di essere un volano per il turismo siciliano. Portare un Festival del cinema alla Valle dei Templi è sempre stato il mio obiettivo, abbiamo lottato lo scorso anno per l’emergenza sanitaria e continueremo a farlo quest’anno. Le opere in concorso, i nostri ospiti, il Red Carpet e la statuetta Demetra sono tutti elementi che danno rilievo, cultura e prestigio ad un evento che si svolge in uno dei posti più belli al mondo e per questo non posso che essere riconoscente al direttore del Parco Roberto Sciarratta e a tutto il suo gruppo di lavoro. Sono fiero ed orgoglioso del lavoro svolto fin qui insieme al mio staff e spero di regalare al pubblico un grande evento”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin