Vela: al via la XV edizione della Palermo-Montecarlo :ilSicilia.it
Palermo

DOMANI ALLE 12:00 IL VIA

Vela: al via la XV edizione della Palermo-Montecarlo

di
20 Agosto 2019

La grande vela internazionale torna in Sicilia con la XV edizione della Palermo-Montecarlo, la regata offshore organizzata dal Circolo della Vela Sicilia, con la collaborazione dello Yacht Club de Monaco e dello Yacht Club Costa Smeralda, che è stata presentata oggi a Mondello nella sede del club presieduto da Agostino Randazzo, nel corso di una conferenza stampa alla quale erano presenti, tra gli altri, il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, l’Assessore Regionale al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Sicilia Manlio Messina, l’Ammiraglio Roberto Isidori, Comandante della Capitaneria di Porto di Palermo, e il Consigliere Federale con delega alla vela d’altura Donatello Mellina.

Vela, Palermo - Montecarlo
Ph. Fabio Taccola

Ben 57 da 10 Nazioni – un record – le imbarcazioni, tra monoscafi e multiscafi, attualmente all’ormeggio al Marina di Villa Igiea, che domani a mezzogiorno, sotto la direzione del Presidente del Comitato di Regata Alfredo Ricci, partiranno dal golfo di Mondello per affrontare le circa 500 miglia di mare che separano Palermo da Montecarlo, con il passaggio obbligato di un gate posto all’altezza di Porto Cervo e con l’opzione di scegliere se lasciarsi la Corsica a destra o a sinistra.

Due i trofei in palio, oltre ai singoli premi di classe: il Trofeo Challenge perpetuo Angelo Randazzo, per il vincitore in tempo compensato del gruppo più numeroso tra i due previsti e vinto l’anno scorso dall’equipaggio francese di Tonnerre de Glen, e il Trofeo Giuseppe Tasca d’Almerita, per il primo scafo sul traguardo di Montecarlo in tempo reale, sfida che quest’anno avrà come protagonisti i Maxi Vera di Miguel Galluccio, Adelasia di Torres di Renato Azara, Ambersail 2 di Linas Ivanauskas e Aragon di Nicolas Le Carpentier.

Mai come quest’anno la Palermo-Montecarlo è una regata dalla connotazione internazionale, sia per il numero delle Nazioni rappresentate, ben dieci, sia per la qualità delle barche e degli equipaggi presenti, che annoverano delle vere e proprie leggende della vela mondiale“, dichiara il Presidente del Circolo della Vela Sicilia Agostino Randazzo. “È la conferma dell’interesse che la nostra regata riscuote al di fuori dei confini italiani, un appeal in costante e continuo crescendo che rappresenta una delle maggiori soddisfazioni per il nostro club e per tutte le persone impegnate nell’organizzazione. Sono sicuro“, conclude Randazzo, “che sarà un’edizione della Palermo-Montecarlo appassionante e avvincente, come sempre, e ricca di colpi di scena, con molte barche in grado di vincere la classifica in tempo compensato“.

Quest’anno anche il progetto “La vela del cuore” rivolto a giovani pazienti con cardiopatie congenite, operati e/o trapiantati di cuore, nato dal protocollo d’Intesa tra Arnas Civico e Lega Navale Italiana. La Dottoressa Nicoletta Salviato sarà a bordo dell’imbarcazione “Donna Rosa 2.0”, con le due pazienti cardiopatiche Clorinda Balsamo e Martina Leonardi che hanno già partecipato alla Regata Nazionale di giugno 2019 “Una Vela Senza Esclusi”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Il Gatto Obeso e le ZTL

Il gatto obeso e sazio non avrà mai stimoli a sforzarsi per andare a cercare i topi. Quindi non ho aspettative da “nuovi soldati”, sono siciliano e vivo a Palermo e dietro a nuovi volti mi farò la domanda più importante: “a cu appartieni?”
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.