Vela: il Club Lauria rappresenta la Sicilia ai campionati nazionali | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

Da almeno quindici anni non c'era una così ampia partecipazione di atleti ai campionati d'Italia

Vela: il Club Lauria rappresenta la Sicilia ai campionati nazionali | FOTO

di
28 Luglio 2020

Guarda le foto in alto

Il Club Canottieri Roggero di Lauria fa il pieno di risultati. Sono dodici i timonieri portacolori del Circolo pronti a rappresentare la Sicilia ai campionati nazionali. Dopo il successo nell’Altura con la vittoria alla Regata dei Cinque Fari a bordo di Joy dell’armatore Giuseppe Cascino, i settori Vela e Tavole a vela raccolgono nuovi successi.

I giovani timonieri del Club Lauria sono già in partenza per il campionato nazionale a squadre, classe Optimist, che si svolgerà a Follonica da giovedì 30 a sabato 1 agosto. I componenti della squadra che, insieme al ripescato Nic di Catania, rappresenteranno al VII zona sono Michele Adorni, Silvia Adorni, Andrea Sabbia, Lorenzo Torre, riserva Manfredi Burruano.
Mentre salgono a sette i timonieri che hanno superato le selezioni individuali. Per il campionato italiano sono Michele Adorni, Silvia Adorni, Andrea Sabbia e Federico Studer. Per la Coppa Cadetti Alberto Palermo. Per la Coppa primavela Figurelli Fredrick e Spartaco D’agostino.

“Da almeno quindici anni non c’era una così ampia partecipazione di atleti ai campionati nazionali, per quanto riguarda la selezione a squadre – commenta Giorgio Matracia, presidente del Club Canottieri Roggero di Lauria -. Un risultato importante che premia l’impegno dello staff tecnico, il talento dei nostri timonieri e il lavoro di un Circolo che dimostra come il rilancio dopo un periodo cupo di lockdown possa e debba passare dallo sport. Ambito in cui il Club oggi nell’Isola rappresenta l’eccellenza”.

Risultati ottimi anche nelle tavole a vela. Nella prima tappa zonale a Marsala, primo posto under 15 per Gabriele Zavatteri e secondo per Francesca Salerno (prima femminile). Secondo posto e primo femminile under 17 per Sara Costantino. Secondo posto e prima femminile che Sofia Campanella. In Che, primo posto per Sergio Agnello Cajozzo, secondo Clementina Catania. Secondo posto under 13 e prima femminile Benedetta Cirino.

“Abbiamo mantenuto vivo il senso e lo spirito di gruppo – afferma il direttore sportivo del Club Lauria, Maurizio Floridia -. E’ venuto fuori il talento dello sportivo che non perde motivazione e grinta. Siamo tornati ad allenarci per riprendere quota e oggi raccogliamo i primi risultati. Il circolo c’è e continua a lavorare in questa direzione”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Zio Mariano era Stabile

Lui era di poche parole e ogni sua frase era una sentenza. Le persiane della sua finestra a balcone sono chiuse e sotto c’è soltanto un via vai di gente che si affanna per farsi notare.

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.