Vela: regata a Malta con Primavista-Lauria, il team tornato vincente dalla Palermo-Montecarlo :ilSicilia.it
Palermo

PER LA "ROLEX MIDDLE SEA RACE"

Vela: regata a Malta con Primavista-Lauria, il team tornato vincente dalla Palermo-Montecarlo

di
16 Ottobre 2019

Nuovi membri dell’equipaggio e una imbarcazione ancora più performante. Il Club Canotttieri Roggero di Lauria è già a Malta per prendere parte alla “Rolex Middle Sea Race” con Primavista-Lauria, il team tornato vincente dalla Palermo-Montecarlo. Skipper sarà Gabriele Bruni, tra i veterani della competizione con sette partecipazioni all’attivo.

Il percorso di 606 miglia nautiche, che parte dal Grand Harbour di Malta e comprende alcuni dei paesaggi più belli del Mediterraneo, è sempre estremamente popolare. Sono una ventina le imbarcazioni italiane che prendono parte alla competizione internazionale. E tra queste c’è il Circolo Lauria. Skipper e timoniere di Primavista Lauria sarà Gabriele “Ganga” Bruni. Pietro D’Alì, secondo timoniere. Navigatore Stefano Pelizza. A bordo anche Maurizio Loberto (trimmer), Simone Scontrino (trimmer), Giuseppe Leonardi (drizze), Sandi Suc (prodiere), Alessandro Faraglia (trimmer), Mario Noto (randa-tim), Duccio Colombi (randa- tim), Antonino Cangemi (albero) e Armando Cardola (randista).

“Un orgoglio per noi – afferma Giorgio Matracia, presidente del Club – prendere parte per la prima volta a questa regata con una organizzazione nostra. Dall’imbarcazione ai membri dell’equipaggio. Notevole il lavoro portato avanti da Antonio Cangemi, deputato all’altura, e da Ganga Bruni che già sulla Palermo-Montecarlo ha dimostrato il valore e la forza delle sue scelte”.

“Adesso con Primavista-Lauria – prosegue il direttore sportivo Maurizio Floridia ci confrontiamo con un contesto internazionale, altamente competitivo. E proseguiamo con il nostro impegno: far crescere i nostri giovani allievi. A bordo ci sarà, infatti, al posto di Nanni Sanfilippo, Antonino Cangemi che dalle tavola a vela approda così anche all’altura”.

PRIMAVISTA LAURIAIl programma prevede una prima regata costiera di 40 miglia con partenza oggi, martedì 16 ottobre, alle 10 del mattino. Giovedì e venerdì saranno giorni impegnativi per la preparazione della barca e i controlli di stazza e di sicurezza.

“Sono molto soddisfatto dell’equipaggio – afferma lo skipper Bruni abbiamo aggiunto Pietro D’Alì. È un velista fortissimo che ha fatto Admiral Cup, Coppa America, Volvo Ocean Race. Un velista molto completo che si va ad aggiungere ad un equipaggio molto forte”.

Interventi sono stati fatti anche sulla barca. “Rispetto alla Palermo Montecarlo – prosegue lo skipper Bruni – la barca ha subito un’ulteriore modifica: abbiamo smontato parte dell’arredamento interno. Tutto quello che era possibile modificare per alleggerire ancora di più la barca. Tanto per fare un esempio, abbiamo smontato la cucina. A bordo stiamo portando liofilizzati e un bollitore, unica dotazione per il cibo. Al momento – conclude Bruni – non è possibile fare una previsione meteo. Potrebbe arrivare una perturbazione per martedì prossimo quando si dovrebbe essere già a tre quarti della regata”.

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il Presidente con le carte in regola

In una fase di scadimento della Politica ricordare Pier Santi Mattarella è come una boccata di ossigeno, un riconoscere che vi è stata, e quindi è possibile, una politica ispirata al bene comune, al buon governo e al progresso della propria terra

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin