"Vendetta Vendetta Vendetta": il punto di vista della Natura in una canzone | VIDEO :ilSicilia.it

scritta da Roberto Gervaso e cantata da Michele Mirenna

“Vendetta Vendetta Vendetta”: il punto di vista della Natura in una canzone | VIDEO

26 Marzo 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Vendetta Vendetta Vendetta“: è la Natura che parla direttamente all’Uomo attraverso l’omonima canzone, scritta dal giornalista e scrittore Roberto Gervaso, con voce, musica e arrangiamento di Michele Mirenna.

Il video della canzone, montato con le immagini prese dal canale Eredus, da qualche giorno sul canale YouTube, ha già ottenuto numerose migliaia di visualizzazioni.

Mi avete stuprato… mi avete profanato… non avete fatto i conti con la mia potenza e per giunta vi sentite onnipotenti… Avete bruciato il pianeta… avete fatto scempio dei miei tesori, dei miei valori… Pugnalato alle spalle e con rabbia…“.

È una Natura offesa e delusa quella cantata in “Vendetta Vendetta Vendetta” e come darle torto: le difficoltà del Pianeta Terra, soprattutto in materia di inquinamento, surriscaldamento e in generale di iper-sfruttamento, sono note da decenni e, in questo eccezionale momento storico in cui le misure di contenimento del Covid-19 hanno fermato la maggior parte delle produzioni industriali e azzerato il traffico cittadino, Madre Natura, come si è visto dai rilevamenti internazionali, è tornata a respirare.

Roberto Gervaso

Le parole dello scrittore Gervaso, che ‘debutta’ diciamo così nella canzone, sono semplici ma dirette: “Ho insegnato ad amare ed avete irriso ed offeso senza spendere amore, senza rendervi conto della vostra suicida malignità ed immensa piccolezza della folle presunzione… Vendetta, vendetta, vendetta“.

A fine pandemia l’essere umano, di sicuro, ognuno nel proprio ambito, avrà molto su cui riflettere sperando che questa esperienza porti azioni di cambiamento sia a livello dei Governi, così come nella vita del singolo.

…Non servirà a nulla, è questa la mia differenza con te che il tempo non basta“.

Tag:
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona