Vendevano vivande senza licenza: chiuso un villaggio gastronomico abusivo a Mondello :ilSicilia.it
Banner Bibo
Palermo

il fatto

Vendevano vivande senza licenza: chiuso un villaggio gastronomico abusivo a Mondello

di
1 Settembre 2020

Gli agenti del Commissariato Mondello (Palermo) hanno eseguito un’operazione anti abusivismo commerciale sul Lungomare Cristoforo Colombo, dove, malgrado le ripetute diffide formalizzate nel corso della stagione estiva, continuavano a sostare stabilmente, e ad esercitare la somministrazione di alimenti e bevande, furgoni ed auto-negozi.

In particolare, due esercenti sono risultati occupare da giorni un’ampia area ricadente sul demanio marittimo; lì avevano infatti posizionato tavolini, sedie, ombrelloni e gazebo, sebbene dovessero esercitare l’attività di vendita/commercio di alimenti in forma itinerante.

Ad entrambi sono state contestate le violazioni della Legge regionale 18 del 1995 e del Codice della Navigazione per mancata iscrizione nel registro e mancata presentazione di dichiarazione di inizio attività alla competente Capitaneria.

L’area è stata teatro di assembramenti di molti giovani, fruitori di quel tratto di litorale e frequentatori dei lidi e stabilimenti balneari limitrofi, intenti a consumare pasti e bevande, anche alcoliche, all’interno di quello che era diventato un vero e proprio mini villaggio gastronomico.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin