Vertenza Ospedale Civico: primi risultati, ma la protesta continua | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

Fials, Nursind, Nursing Up e Uil annunciano azioni più dure

Vertenza Ospedale Civico: primi risultati, ma la protesta continua | VIDEO

di
12 Dicembre 2018

Arrivano i primi risultati della protesta che da giorni vede in prima linea il personale del Civico di Palermo, il quale da tempo chiede risposte sulla stabilizzazione, sul potenziamento della dotazione organica, sul funzionamento degli uffici e dei reparti e sulle progressioni orizzontali.

Dopo l’assemblea di ieri, una delegazione composta dai segretari aziendali di Fials, Nursind, Nursing Up e Uil è stata ricevuta dal commissario straordinario dell’azienda ospedaliera, Giovanna Volo, e dal direttore sanitario, Rosalia Mure’. A entrambi i sindacalisti hanno ribadito le istanze dei lavoratori, ottenendo alcune rassicurazioni.

Per quanto riguarda la proroga del personale a partita IVA, il cui contratto è in scadenza il prossimo 31 dicembre, è stato ottenuto l’impegno da parte dei vertici aziendali per avere il nullaosta dell’Assessorato regionale alla sanità.

Buone notizie anche sul rafforzamento del personale infermieristico. La direttrice sanitaria, infatti, ha assicurato il proprio interesse per l’immissione in servizio di 50 infermieri professionali a tempo determinato. Una soluzione tampone per scongiurare la chiusura o il ridimensionamento dei reparti e dei servizi.

Altra promessa strappata dai sindacati riguarda il riconoscimento delle progressioni orizzontali, che si traduce in un piccolo ma importante aumento della busta paga. La dottoressa Volo, riferiscono i rappresentanti sindacali, si è impegnata a provvedere alla delibera di costituzione dei fondi, propedeutica alla liquidazione delle stesse in tempi brevi.

A tal proposito è stato fissando un appuntamento con le organizzazioni sindacali entro la settimana. Infine, un passo in avanti è stato fatto sull’utilizzo del parcheggio da parte dei dipendenti. A breve dovrebbero iniziare i lavori per la fruibilità degli spazi antistanti all’ex padiglione oncologico.

“Quanto sopra esposto – scrivono i sindacati – pur essendo una sostanziale apertura, non soddisfa le nostre richieste. Si decide pertanto di continuare la lotta e la protesta ribadendo lo stato di agitazione e preannunciando forme di rivendicazione più incisive e più aspre. Le segreterie di Fials, Nursind, Nursing Up e Uil invitano i colleghi a non demordere. L’Arnas Civico non deve più essere il terreno di coltura della malpratica politica a spese degli utenti e dei lavoratori”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Politica
di Elio Sanfilippo

Sindaci e Imprese insieme per rilanciare la Sicilia

A chi continua a lamentarsi che la Sicilia non ha più voce in capitolo nelle scelte del governo nazionale, come dimostra la vicenda della nomina dei ministri e dei sottosegretari, ribadiamo che non ha più voce perché non ha più una testa, una guida, una classe dirigente autorevole dotata di una visione e di un progetto politico.
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin