Vertice sulle strade siciliane all'Ars: convocati Anas e viceministro Cancelleri :ilSicilia.it

Mercoledì 22 Gennaio

Vertice sulle strade siciliane all’Ars: convocati Anas e viceministro Cancelleri

di
17 Gennaio 2020

«Mercoledì 22 Gennaio in quarta Commissione ARS si terrà un vertice sulle strade siciliane di competenza statale. Saranno presenti il Vice Ministro dei Trasporti, Giancarlo Cancelleri, l’Assessore regionale Marco Falcone, il Direttore Regionale di Anas Mele, Il Comitato dei creditori della CMC, i sindacati Cgil, Cisl e Uil, i sindaci dei Comuni “colpiti” dai lavori sulla SS121». 

cmc savarinoLo annuncia la presidente della IV Commissione, Giusi Savarino,

«Come ha detto il presidente Musumeci “a Roma devono capire che siamo stanchi della politica del rappezzo, Anas deve dimostrare rispetto per la pazienza dei siciliani“. Mercoledì – aggiunge Savarino – faremo il punto della situazione sulla Palermo-Agrigento e Palermo-Catania. E non solo, rappresenterò anche la situazione del Viadotto Morandi di Agrigento, ennesima opera su cui registriamo ritardi da parte di Anas.

Purtroppo sulle strade statali abbiamo una competenza limitata, possiamo solamente vigilare affinché Anas termini celermente i lavori e portare la situazione all’attenzione della politica nazionale, e lo facciamo con coraggio, costanza e determinazione». 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.