Via ai progetti per il restyling delle aree industriali siciliane: pronti 9,5 milioni :ilSicilia.it

A Ragusa, Siracusa, Enna e Agrigento

Via ai progetti per il restyling delle aree industriali siciliane: pronti 9,5 milioni

di
30 Maggio 2018

Ragusa, Agrigento, Enna e Siracusa. Sono gli agglomerati industriali che nei prossimi mesi saranno interessati da importanti interventi di riqualificazione per migliorare lo stato delle strade e delle infrastrutture presenti negli agglomerati industriali. Sette in tutto i bandi aperti per l’affidamento degli appalti per riqualificare il sistema di viabilità interno e le infrastrutture delle zone industriali: 3 bandi riguardano l’agglomerato industriale di Modica-Pozzallo a Ragusa, 2 quello di Aragona-Favara ad Agrigento, 1 di Enna e 1 di Siracusa per una spesa complessiva dei lavori di 9 milioni e 415 mila euro. I bandi sono già stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana (n. 21 Parte II e III del 25 maggio 2018).

Gli agglomerati di Ravanusa – Area del Salso e Aragona-Favara nell’agrigentino, Modica-Pozzallo nel ragusano, l’agglomerato ‘M’ di Lentini a Siracusa e Via Pasquasia ad Enna saranno interessati da cospicui interventi di restyling per migliorare le condizioni delle strade e delle vie d’accesso alle aree industriali per il miglioramento della vivibilità degli utenti dell’area e non solo.

Nei progetti curati dall’IRSAP, Istituto Regionale per lo Sviluppo delle Attività Produttive, sono previsti, più in generale, interventi di irruvidimento e rifacimento del manto stradale, messa in sicurezza e adeguamento alle nuove norme sulle barriere di protezione, pavimentazione e segnaletica stradale verticale e orizzontale. Si tratta di interventi programmati con fondi del ‘Patto per lo sviluppo del Sud‘ nell’ambito dei “Contributi agli investimenti e amministrazioni locali per la realizzazione dei progetti finanziati con le risorse del Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020 per gli interventi di infrastrutturazione e riqualificazione ambientale aree industriali” (ASI). L’affidamento avverrà mediante procedura aperta e con il criterio del miglior prezzo.

Mimmo Turano“Lo sviluppo delle attività produttive passa anche dalla funzionalità delle aree industriali che servono le imprese insediate e il territorio circostante – ha detto l’Assessore regionale alle Attività produttive, Mimmo Turano – grazie agli interventi sulla viabilità e sulle infrastrutture finanziati dal Fondo di Sviluppo e Coesione – ‘Patto per il Sud‘ sarà possibile rivitalizzare gli agglomerati industriali perché possano essere più fruibili oltre che maggiormente attrattivi per investimenti futuri e nuovi insediamenti produttivi”. 

“I progetti di riqualificazione e messa in sicurezza della viabilità e delle infrastrutture messi a bando dall’IRSAP interessano i distretti industriali di Agrigento, Ragusa, Siracusa, Enna con alta densità di insediamenti produttivi, in aree che da tempo richiedono interventi di miglioramento strutturale e funzionale”, ha detto il Commissario ad acta IRSAP, Giovanni Perino.

Ecco nel dettaglio i singoli progetti con gli importi destinati ai lavori: 

  1. Riqualificazione, messa in esercizio e miglioramento funzionale della rete viaria dell’agglomerato industriale di Ravanusa – Area del Salso (AG) – AG001 (importo dei lavori 1.492.212).
  2. Riqualificazione e la messa in esercizio della rete viaria dell’agglomerato industriale di Aragona – Favara (AG) – AG003 (importo dei lavori 910.821).
  3. Riqualificazione e messa in sicurezza delle strade dell’agglomerato industriale di Modica–Pozzallo (RG) – RG007 (importo dei lavori 1.332.905).
  4. Riqualificazione e messa in sicurezza delle strade interne dell’agglomerato industriale di Ragusa nell’area di competenza consortile (RG) – RG005 (importo dei lavori 1.930.592).
  5. Riqualificazione infrastrutture delle aree dell’agglomerato “M” di Lentini (SR) – SR001 (importo dei lavori 1.535.930).
  6. Miglioramento e riqualificazione della viabilità consortile esistente Via Pasquasia (EN) – EN004 (importo lavori 863.077).
  7. Progetto delle strade interne dell’agglomerato industriale di Modica-Pozzallo (RG) – RG006 (importo dei lavori 1.349.649).

I bandi sono tutti pubblicati su www.irsapsicilia.it e sul sito del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti – Servizio contratti pubblici.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Una via per Franca Florio

La vita di Franca Florio, fatta di discese ardite e dure risalite è una grande storia, la fortuna, la sfortuna, la ricchezza, la povertà, la felicità, il dolore, si mischiano in quello che è un romanzo più romanzo di ogni pagina immaginata.

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.