Via alla mostra di Samantha Torrisi "Dell'infinito il nulla" sull'analisi introspettiva | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

dal 30 novembre al 29 dicembre

Via alla mostra di Samantha Torrisi “Dell’infinito il nulla” sull’analisi introspettiva | FOTO

di
20 Novembre 2019

SCORRI LE FOTO IN ALTO

In arrivo l’inaugurazione della mostra di Samantha TorrisiDell’infinito il nulla”, a cura di Francesco Piazza, questo 30 novembre presso la Galleria Giuseppe Veniero Project di Palermo.

Nelle opere dell’artista catanese emergono tutti gli stimoli determinati dall’ambiente circostante, Locandina Samantha Torrisi_Dell'infinito il nullatrasformando ciò che la circonda come fonte di energia creativa.

La Torrisi basa la sua ricerca artistica sulle contaminazioni tra vari mezzi espressivi e di comunicazione ossia fotografia, cinema, video clip e video games, oltre che da riprese video personali.

In mostra ci saranno 10 opere parte del suo lavoro sul paesaggio, riflessione introspettiva sull’esistenza umana.

L’artista”, scrive il curatore della mostra Francesco Piazza, “declina il tema del paesaggio attraverso momenti e situazioni differenti e non categorizzabili….Non esiste ridondanza nei suoi dipinti ed il rapporto tra gli elementi è dialogante ed eloquente nella sua estrema sintesi lessicale e nella velocità di percezione. Ogni scena sembra sfuggire; nessuna fissità, nessun fermo immagine anzi, sembra quasi che ad uno sguardo successivo essa possa scivolare via sostituita da un’altra, simile ma traslata nel tempo. In questo risiede la potenza comunicativa della sua pittura in cui anche la figura umana, quasi una presenza accidentale, sfuggevole e sperduta, non è quasi mai protagonista sebbene, paradossalmente, proprio la sua esistenza ne sia la spinta generatrice.”

In questa mostra, attraverso la costante esigenza comunicativa e di analisi introspettiva, si definisce così l’essenza della ricerca pittorica ed esistenziale dell’artista.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Quella celestiale melodia in “LA”

Il presenzialismo non finalizzato ad alcuna crescita è una opportunità sprecata, ecco perché trovo piacere di ospitare chi sappia apprezzare il valore del “regalo”.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin