Via D'Amelio: boss sfuggiti all'ergastolo erano tornati a capo dei clan, arrestati :ilSicilia.it
Palermo

Vernengo e Urso furono accusati dal falso pentito Scarantino

Via D’Amelio: boss sfuggiti all’ergastolo erano tornati a capo dei clan, arrestati

di
21 Dicembre 2019

Due boss sfuggiti all’ergastolo per la strage di via D’Amelio – perché ingiustamente accusati dal falso pentito Vincenzo Scarantino – e usciti dal carcere, sono stati nuovamente arrestati dopo aver ripreso il comando del mandamento palermitano di Santa Maria di Gesù.

I due sono Giuseppe Urso, detto Franco, e Cosimo Vernengo, che ieri sera – come riporta il Giornale di Sicilia – sono stati condannati rispettivamente a 15 e a 14 anni.

Vernengo si trova ai domiciliari per motivi di salute. La sentenza è stata emessa della terza sezione del Tribunale di Palermo, presieduta da Fabrizio La Cascia, che ha accolto in gran parte le richieste dei pm della Dda Dario Scaletta e Felice De Benedittis.

Con i due boss, nel processo denominato Falco sono stati riconosciuti colpevoli anche altri 3 imputati e 3 sono stati assolti. I condannati sono Giuseppe Tinnirello, che ha avuto 5 anni, Giuseppe Confalone 2 anni e 8 mesi, e Giovanni Acquaviva un anno (a parte il primo, rispondevano tutti di favoreggiamento). Scagionati Antonino Capizzi, accusato di trasferimento fraudolento di valori come Giuseppe Ribaudo, e Gaetano Dell’Oglio, proprietario di un panificio e imputato di favoreggiamento per non avere accusato il proprio estorsore.

Trentacinque le persone originariamente messe sotto inchiesta da parte dell’ex sostituto Sergio Demontis, oggi procuratore aggiunto, e dagli altri pm Scaletta, Francesca Mazzocco e Gaspare Spedale. Molti imputati avevano scelto l’abbreviato, mentre la parte chiusa ieri era col rito ordinario.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.