Via Mulè, il ritorno della pista di pattinaggio. Restyling ultimato, ora l'inaugurazione :ilSicilia.it
Palermo

Dopo anni di incuria, abbandono e vandalismo, la pista sarà riaperta

Via Mulè, il ritorno della pista di pattinaggio. Restyling ultimato, ora l’inaugurazione

di
19 Febbraio 2017

Dopo anni di abbandono, vandalismo e incuria, è ormai pronta la pista di pattinaggio di via Mulè, in zona Villa Tasca. Ne dà notizia il presidente della IV Circoscrizione, Silvio Moncada, che su Facebook scrive: «La pista di pattinaggio di Via Mulè cambia pelle. A breve l’inaugurazione e la riconsegna al quartiere Villa Tasca, impegno preso e mantenuto dalla IV Circoscrizione, grazie al Coime e all’assessorato allo Sport! Lo spazio sarà gestito direttamente dal Comune».

Pista pattinaggio, via Mulè (2017)
Pista di pattinaggio, via Mulè (2017)

 

La storia di questo impianto sportivo è piuttosto travagliata.

Inaugurato nell’ottobre 2010 fu affidato all’associazione sportiva “Ni.Gi.”, che la aveva ottenuta stipulando un’apposita convenzione con Palazzo delle Aquile. Dopo un buon avvio e l’utilizzo anche nei periodi invernali come pista di pattinaggio sul ghiaccio, l’impianto sportivo cadde via via in abbandono, subendo numerosi atti vandalici.

Da qui le accuse della IV Circoscrizione alla Ni.Gi. per aver lasciato nell’incuria la struttura: «Lo stato di abbandono della struttura è sotto gli occhi di tutti lamentavano nel 2014 Silvio Moncada e Nino Tuzzolino, rispettivamente, presidente della IV Circoscrizione e consigliere capo della Commissione Sport – e anche se fosse vero quanto dichiarato dalla Ni.Gi. (cioè che “non è vero che la pista è abbandonata e viene utilizzata una-due volte a settimana dalla squadra di hockey”), l’utilizzo di poche ore settimanali, andrebbe in contrasto con quanto stabilito dalla convenzione con il Comune di Palermo».

 

Pista pattinaggio, via Mulè (2010)
Pista di pattinaggio, via Mulè (2010)

Fu portata avanti una petizione firmata dai residenti della zona per ottenere la riapertura alla città. Così l’8 luglio 2015 arrivò la svolta: il passaggio di competenze tra il settore Patrimonio e quello agli Impianti Sportivi del Comune, che «con la supervisione della IV Circoscrizione, si occuperà di mettere in sicurezza l’impianto e riaprirlo alla pubblica fruizione. Il passaggio giunge, dopo il consiglio straordinario della IV Circoscrizione. Per anni in gestione a una società sportiva l’impianto era caduto nel più completo degrado dopo che la società aveva disdettato la convenzione».

 

Pista pattinaggio, via MulèNel settembre 2015 tornarono i vandali in azione: forzando le recinzioni e le porte degli spogliatoi, senza però portare via nulla. Nel luglio 2016, la IV Circoscrizione informava che «dopo l’attivazione dell’energia elettrica, il settore infrastrutture guidato dall’arch. Mario Li Castri, provvederà alla messa in sicurezza della pista con l’installazione di una recinzione metallica che impedirà il libero accesso. Successivamente, si provvederà a sistemare bagni e spogliatoi e si potrà riaprire l’impianto alla cittadinanza».

I lavori di restyling sono ormai terminati e l’inaugurazione dovrebbe arrivare tra pochi giorni.

 

Pista pattinaggio via Mulè - IV Circoscrizione
Pista pattinaggio via Mulè – Alcuni membri del Consiglio della IV Circoscrizione
© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.