Viabilità a Licata: dopo 4 anni riapre il viadotto Petrulla [FOTOGALLERY] :ilSicilia.it
Agrigento

Investiti 9,2 milioni di euro

Viabilità a Licata: dopo 4 anni riapre il viadotto Petrulla [FOTOGALLERY]

di
6 Marzo 2018
Viadotto Petrulla, SS626 dir "Licata - Braemi"
Nella foto cerimonia riapertura al traffico della strada statale 626dir "Licata - Braemi", alla presenza tra gli altri del presidente della Regione, Nello Musumeci.
Nella foto cerimonia riapertura al traffico della strada statale 626dir "Licata - Braemi", alla presenza tra gli altri del presidente della Regione, Nello Musumeci.

Riaperta al traffico la strada statale 626dir “Licata – Braemi”, nel tratto compreso tra il km 0,000 e il km 8,880. Alla cerimonia erano presenti Nello Musumeci, presidente della Regione Siciliana, Marco Falcone, assessore regionale Infrastrutture e Mobilità, Giusy Savarino, presidente della Commissione Legislativa Trasporti dell’Assemblea regionale siciliana, Giovanni Picone, sindaco di Campobello di Licata, Carmelo D’Angelo, sindaco di Ravanusa, Salvatore Chiantia, sindaco di Riesi, e Valerio Mele, coordinatore territoriale Anas Sicilia.

In seguito al cedimento di una della campate del viadotto “Petrulla”, avvenuta nel luglio 2014, si legge in una nota dell’Anas, era stato chiuso il tratto di statale compreso tra il km 0,000 e il km 8,880 che comprende anche il viadotto “Salso”, realizzato negli stessi anni e con identica tipologia costruttiva, che prevede campate di 40 metri per una lunghezza complessiva di 476 metri per il “Petrulla” e di 1200 metri per il “Salso”. Entrambi i viadotti sono stati quindi oggetto di un’estesa campagna di indagini, in esito alla quale è stato predisposto il progetto finalizzato ad importanti interventi di consolidamento e restauro conservativo degli impalcati di entrambi i viadotti. Sono state inoltre ricostruite tre campate del viadotto “Petrulla”: quella oggetto del cedimento del 2014 e le due campate contigue.

Tutti gli interventi hanno comportato un investimento complessivo pari a oltre 9 milioni e 200 mila euro, di cui circa 5,5 milioni destinati al “Salso” e la restante parte al “Petrulla”.

«Questo – commenta Giusy Savarino, presidente della IV commissione Ars non ancora insediata – è un giorno importante per la nostra provincia da troppi anni abbandonata dalla politica e dalle istituzioni. All’indomani della mia elezione, il primo incontro istituzionale l’ho tenuto con i vertici dell’Anas. Da Presidente della commissione Trasporti ho poi seguito passo passo l’andamento dei lavori del Ponte Petrulla. L’inaugurazione, oggi, del ponte Petrulla alla presenza del Presidente Musumeci, toglie dall’isolamento la città di Licata e ricollega l’entroterra agrigentino al mare. La giornata odierna segna il cambio di rotta effettuato da questo Governo. Finalmente il nostro territorio ha la dovuta e meritata attenzione da parte delle istituzioni regionali». 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Redazione

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin