Viabilità: Falcone inaugura tratto Sp129 e consegna pista ciclabile a Marina di Ragusa | CLICCA QUI PER IL VIDEO :ilSicilia.it
Ragusa

i sopralluoghi

Viabilità: Falcone inaugura tratto Sp129 e consegna pista ciclabile a Marina di Ragusa | CLICCA QUI PER IL VIDEO

di
27 Settembre 2021

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Aperto un nuovo tratto della Strada Provinciale 129, strategico per i collegamenti con l’aeroporto di Comiso, e consegnati i lavori per la pista ciclabile di Marina di Ragusa. L’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone, ha visitato oggi i due cantieri, fissando le prossime scadenze per il completamento delle opere.

La prima tappa è stata nei lotti 3 e 6 della Sp 129, itinerario di collegamento fra la Ss 514 Ragusa-Catania, l’aeroporto di Comiso e la Ss Comiso-Vittoria. I lavori per i due tratti di strada hanno un valore complessivo di circa 32 milioni di euro, nell’ambito del Piano di potenziamento dei collegamenti fra l’aeroporto di Comiso e la viabilità del territorio. Questa mattina è stato inaugurato il lotto 3 dell’opera.

FALCONE SULLA Sp129

«L’apertura al traffico di questo nuovo tratto di strada – ha dichiarato l’assessore Falcone – rappresenta un salto di qualità nei collegamenti fra l’aeroporto di Comiso, la Catania-Ragusa e il territorio di Vittoria. Entro fine anno manderemo in gara ulteriori sei chilometri di percorso, dal valore di 58 milioni di euro, per completare questo snodo strategico della viabilità provinciale che dialogherà da un lato con la futura variante di Vittoria, i cui lavori stanno per essere aggiudicati da Anas, e dall’altro con la Ss 514. Anche in provincia di Ragusa il governo Musumeci mantiene gli impegni, completando le opere che abbiamo trovato già avviate e rilanciando le prospettive infrastrutturali del territorio, a partire dalla Catania-Ragusa».

Al momento inaugurale erano presenti i parlamentari regionali Orazio Ragusa e Giorgio Assenza, il sindaco di Comiso Maria Rita Schembari, i tecnici del Libero Consorzio di Ragusa e dell’impresa esecutrice dell’opera.

A seguire, l’assessore ha raggiunto Marina di Ragusa, per la consegna dei lavori di realizzazione di un nuovo tratto di pista ciclabile sul lungomare, fra piazza Malta e via Cavaliere Calabrese. Presenti il sindaco Giuseppe Cassì, il deputato regionale Ragusa e gli esponenti dell’amministrazione comunale del capoluogo ibleo.

«Il governo Musumeci – ha affermato Falcone – lavora per la mobilità sostenibile, coniugandola alla rivalutazione dei contesti urbani, per aumentare la qualità della vita nei centri siciliani. Siamo soddisfatti perché Ragusa è il primo fra i Comuni ad aprire i cantieri finanziati con i fondi Po Fesr 2014/20 dedicati a infrastrutture e trasporti a basso impatto ambientale. Complimenti a tutti gli attori protagonisti di questo intervento».

L’investimento della Regione, per la nuova pista ciclabile di Marina di Ragusa, ammonta a circa un milione 300mila euro; la fine dei lavori è prevista entro marzo 2022.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro