Viabilità: la Regione stanzia 4,5 mln per Montalbano Elicona :ilSicilia.it
Messina

La strada provinciale 110

Viabilità: la Regione stanzia 4,5 mln per Montalbano Elicona

25 Giugno 2019

Supera i quattro milioni e mezzo di euro il finanziamento assegnato dalla Regione Siciliana alla Città metropolitana di Messina per ammodernare la strada provinciale 110 “Montalbanese”, arteria al servizio dei borghi dei Nebrodi che si snoda da Portorosa a Montalbano Elicona. Il Governo Musumeci ha formalizzato il decreto di finanziamento – complessivi 4.512.994,02 euro – che rientra nel quadro delle azioni finalizzate al recupero della viabilità interna della Sicilia.

«L’intervento della Regione – ha commentato l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone – contribuirà a dare respiro ai martoriati collegamenti viari dei Nebrodi. Rilanciamo un percorso strategico non solo per la riviera tirrenica, ma anche per borghi di grande interesse turistico come Montalbano Elicona e Furnari».

Nel dettaglio i lavori da appaltare prevedono ammodernamento, adeguamento e messa in sicurezza della Sp 110 a partire dall’imbocco sulla strada statale 113, vicino Portorosa, fino al collegamento montano con la Sp 11 “Pattese”.

«Fin dall’insediamento del Governo Musumeci – ha aggiunto Falconeprioritario è stato l’obiettivo di arginare il degrado delle arterie provinciali dell’Isola. Siamo convinti che una ritrovata efficienza della viabilità sui territori possa diventare il primo strumento di sviluppo per la gran parte dei Comuni della Sicilia».

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.