Vicenda Foss, parla la Bonafede: "Revoca illegittima, tutto in mano ai legali" :ilSicilia.it

dopo la nomina del nuovo sovrintendente

Vicenda Foss, parla la Bonafede: “Revoca illegittima, tutto in mano ai legali”

di
26 Giugno 2019

Dopo la revoca “lampo” della sua nomina come Sovrintendente della Foss, la Fondazione orchestra sinfonica siciliana, Ester Bonafede annuncia “L’avvio di un procedimento giudiziario con l’obiettivo di contestare le decisioni assunte dal presidente della Fondazione, Stefano Santoro”.

L’ex assessore regionale in quota Udc si toglie qualche sassolino dalla scarpa: “Sulla vicenda della nomina alla Foss – dice –  ritengo sia doveroso sottolineare un paio di considerazioni: in primis, emergeranno le vere ragioni, illegittime e non riconducibili ai requisiti al ruolo che io posseggo per intero, che hanno portato il presidente Santoro alla revoca di una nomina a Sovrintendente da lui decisa con il Cda della Foss”.

“Ho ricoperto questo ruolo per sette anni di sana amministrazione ,di bilanci in pareggio e di successo di pubblico presso il Teatro Politeama con la sinfonica siciliana. Un incarico che ho svolto in passato grazie ai meriti acquisiti e, non di certo per ragioni correlate alla politica”.

A parlare sono i fatti, anzi le carte: 7 anni come Sovrintendente al Teatro Politeama; altri 7 come Consigliere all’EAOSS (Ente autonomo Orchestra sinfonica siciliana, poi diventata Foss); altri 7 anni nel Cda del Teatro Massimo di Palermo, oltre ai 3 anni come assessore alle Politiche sociali, famiglia e lavoro per la Regione Sicilia”.

“E’ questo background formativo e di esperienze amministrative che ha  pesato nella decisione della mia recente nomina. Avere oggi un ruolo in politica – conclude Bonafede -non può essere né preclusivo né diventare la ragione della scelta che mi ha riguardato sulla base di una selezione tra altri aspiranti all’interesse al ruolo di sovrintendente”.

 

LEGGI ANCHE:

La Foss gestita come un ente privato? Ancora carte e “ombre” sulla sinfonica

Orchestra sinfonica, c’è il nuovo sovrintendente: è Antonino Marcellino

Orchestra sinfonica siciliana, il cda ha deciso: revocata la nomina a Ester Bonafede | VIDEO

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

“La casa di carta”, da flop a fenomeno planetario

Nel maggio del 2017 in Spagna viene messa in onda per la prima volta la serie tv "La casa de papel" che, dopo un lusinghiero iniziale consenso di pubblico, vede diminuire rapidamente gli ascolti - tanto che al termine della seconda stagione i produttori e di conseguenza il cast ritengono concluso il progetto

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin