Vicenda Foss, parla la Bonafede: "Revoca illegittima, tutto in mano ai legali" :ilSicilia.it

dopo la nomina del nuovo sovrintendente

Vicenda Foss, parla la Bonafede: “Revoca illegittima, tutto in mano ai legali”

26 Giugno 2019

Dopo la revoca “lampo” della sua nomina come Sovrintendente della Foss, la Fondazione orchestra sinfonica siciliana, Ester Bonafede annuncia “L’avvio di un procedimento giudiziario con l’obiettivo di contestare le decisioni assunte dal presidente della Fondazione, Stefano Santoro”.

L’ex assessore regionale in quota Udc si toglie qualche sassolino dalla scarpa: “Sulla vicenda della nomina alla Foss – dice –  ritengo sia doveroso sottolineare un paio di considerazioni: in primis, emergeranno le vere ragioni, illegittime e non riconducibili ai requisiti al ruolo che io posseggo per intero, che hanno portato il presidente Santoro alla revoca di una nomina a Sovrintendente da lui decisa con il Cda della Foss”.

“Ho ricoperto questo ruolo per sette anni di sana amministrazione ,di bilanci in pareggio e di successo di pubblico presso il Teatro Politeama con la sinfonica siciliana. Un incarico che ho svolto in passato grazie ai meriti acquisiti e, non di certo per ragioni correlate alla politica”.

A parlare sono i fatti, anzi le carte: 7 anni come Sovrintendente al Teatro Politeama; altri 7 come Consigliere all’EAOSS (Ente autonomo Orchestra sinfonica siciliana, poi diventata Foss); altri 7 anni nel Cda del Teatro Massimo di Palermo, oltre ai 3 anni come assessore alle Politiche sociali, famiglia e lavoro per la Regione Sicilia”.

“E’ questo background formativo e di esperienze amministrative che ha  pesato nella decisione della mia recente nomina. Avere oggi un ruolo in politica – conclude Bonafede -non può essere né preclusivo né diventare la ragione della scelta che mi ha riguardato sulla base di una selezione tra altri aspiranti all’interesse al ruolo di sovrintendente”.

 

LEGGI ANCHE:

La Foss gestita come un ente privato? Ancora carte e “ombre” sulla sinfonica

Orchestra sinfonica, c’è il nuovo sovrintendente: è Antonino Marcellino

Orchestra sinfonica siciliana, il cda ha deciso: revocata la nomina a Ester Bonafede | VIDEO

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.