[Video] Bagheria, violoncelli sotto le stelle a villa Cattolica :ilSicilia.it
Palermo

Una notte di San Lorenzo magica tra arte e musica

[Video] Bagheria, violoncelli sotto le stelle a villa Cattolica

11 Agosto 2017

Dodici violoncelli sotto le stelle, posizionati sulle inconfondibili maioliche azzurre e bianche. Lo sfondo è villa Cattolica, sede del museo Guttuso di Bagheria, dove ieri in tantissimi non hanno potuto rinunciare ad una serata all’insegna della musica, firmata Giovanni Sollima.

Con lui Alessio Pianelli, Francesco Biscari, Giulia Trevisano, Viviana Caiolo, Mauro Cottone, Michele Andrea Cottone, Andrea Rigano, Luisa Franchin, Alessandro Adamo, Giorgio Garofalo, Marco Correnti, Francesca Bongiovanni e Caterina Isaia.

Attorno al semicerchio di musicisti, una grande folla: riempiti tutti posti a sedere, muretti occupati e molti, pur di non lasciarsi sfuggire il concerto, non hanno esitato a stare in piedi o a piazzarsi a terra.

Musicista, compositore, virtuoso del violoncello, il maestro Sollima con un variegato ed originale repertorio ha conquistato il pubblico in una notte speciale, quella di San Lorenzo, dove sì, del resto le stelle cadenti sono le protagoniste, ma anche i violoncelli hanno avuto la loro prestigiosa parte.

L’evento “Giovanni Sollima & The Cello’s friends” è stato promosso dall’amministrazione comunale di Bagheria, organizzato da Federico Guzzo con il coordinamento tecnico di Adalberto Catanzaro.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.