VIII edizione di “Illustramente - Festival dell’Illustrazione e della Letteratura per l’infanzia” :ilSicilia.it
Banner Ortopedia Ferranti

È POSSIBILE RIVEDERE LA MANIFESTAZIONE SUI SOCIAL DEL FESTIVAL

VIII edizione di “Illustramente – Festival dell’Illustrazione e della Letteratura per l’infanzia”

di
27 Gennaio 2021

Dal 21 al 24 gennaio scorsi si è svolta in diretta l’ottava edizione “speciale online” di “Illustramente – Festival dell’Illustrazione e della Letteratura per l’infanzia“, coideato e diretto da Rosanna Maranto.

L’obiettivo della manifestazione, la cui missione è il diritto alla fiaba per tutti i bambini, è quello di riuscire a creare le condizioni affinchè la cultura sia fruibile a tutti, e che possa essere alimento quotidiano.

GLI OSPITI

Per l’ottava edizione, sono stati invitati importanti rappresentanti delle istituzioni comunali e regionali come: l’Assessore alla Culture del Comune di Palermo, Mario Zito; gli assessori della Regione Siciliana Alberto Samonà (Beni Culturali e dell’Identità), Roberto Lagalla (Istruzione e alla Formazione professionale), Salvatore Cordaro (Territorio e Ambiente) e protagonisti del mondo della cultura e del panorama accademico nazionale come Massimo Bray, Direttore generale dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani, Patrizia Monterosso, Direttore della Fondazione Federico II, Quinto Patrizio Borghi, presidente della Fondazione Montessori Italia, Marco Perale, presidente dell’Associazione internazionale Dino Buzzati, Annamaria Amitrano, docente di antropologia dell’educazione e etnostoria e molti altri ancora.

La cantastorie Sara Cappello ha provveduto a creare un raccordo in parole e musica tra i dodici Comuni siciliani – con il coordinamento di ANCI Sicilia – nel corso della presentazione del progetto “I Sentieri della Fiaba” mentre, per ciò che riguarda il mondo dell’illustrazione e dell’animazione, hanno suscitato enorme attenzione le presenze (seppur in remoto) dell’animatore, disegnatore e regista Bruno Bozzetto e di Lorenzo Mattotti, fumettista, illustratore, regista e sceneggiatore, vincitore del premio “Cartoons on the Bay” con il lungometraggio ispirato a “La famosa invasione degli orsi in Sicilia” di Dino Buzzati.

La video conferenza “La fiaba e il pensiero bambino: ieri, oggi e domani“, ha rappresentato un viaggio che ha condotto i partecipanti dalla fiaba antica alla realtà aumentata, alla robotica, attraverso il “pensiero bambino”. Un filo narrativo unico, pieno di racconti, di esperienze, di visioni con esponenti del mondo dell’arte, della letteratura e dell’illustrazione per l’infanzia, della scuola e delle università.

Nel corso del Festival si sono susseguiti incontri in diretta online con tanti interlocutori: dai giovani delle consulte giovanili della Sicilia, ai docenti, agli educatori, ai librai e ai bibliotecari mentre le case editrici di rilevanza nazionale che sono state presenti, hanno facilitato i seguitissimi incontri  con gli autori, gli illustratori e i traduttori.

Non sono mancate le letture e i momenti laboratoriali che, come nella tradizione di Illustramente, hanno affascinato grandi e piccini, dimostrando che questo genere di attività può essere effettuato anche attraverso il Web.

LE PAROLE DI ROSSANA MARANTO

Illustramente – dice Rosanna Maranto, direttore artistico del Festival – ha provato a fare domande aperte e a ricevere risposte aperte. Arriva un momento in cui ci si deve fermare a riflettere e a chiedersi come cambiare direzione perché questa volta il tempo è andato più veloce e gli obiettivi che ci eravamo prefissati sembrano esserci sfuggiti di mano. Quello che sta accadendo e che abbiamo compreso, è che il mondo sta cambiando e, con esso, anche i bambini“.

L’intera manifestazione è stata trasmessa online, gratuitamente, sui canali media di Illustramente (sito Internet, pagina ufficiale Facebook e canale Youtube), dove sarà possibile rivederla integralmente.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Il Principe e il Povero

E proprio vero “u saziu nun po' cridiri o diunu, è facile fare la persona di principio con l’appannaggio annuo di 2.000.000 sterline che ti passa to nonna". Fu a quel punto che comprese l’importanza e la fortuna di essere povero

Politica

di Elio Sanfilippo

Il putiferio palermitano del Pd

Il putiferio all’interno del Partito democratico palermitano pare che sia scoppiato in seguito ad una intervista rilasciata dal segretario Rosario Filoramo accusato di autoreferenzialità, di una gestione accentratrice del partito e, soprattutto, di avere lanciato la sua sindacatura a sindaco di Palermo senza alcuna consultazione e riunione degli organismi dirigenti. 

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Deco