Domenica a Villa Piccolo una "Conversazione su Tomasi di Lampedusa" con scrittori e critici | ilSicilia.it :ilSicilia.it

l'incontro in programma domenica pomeriggio

Domenica a Villa Piccolo una “Conversazione su Tomasi di Lampedusa” con scrittori e critici

di
2 Maggio 2017

Giuseppe Tomasi di Lampedusa ebbe sempre un legame particolare con Villa Piccolo, a Capo d’Orlando, dimora in cui vissero i suoi amati cugini Casimiro e Lucio Piccolo e nella quale amava spesso tornare per trascorrervi lunghi soggiorni. Non sorprende, pertanto, che in una delle sue ultime lettere, abbia definito la dimora orlandina “un’oasi di luce”. In questo luogo, dove scrisse molte pagine del Gattopardo, oltre ai suoi amati cugini e al loro affetto, ritrovava, intatta, la serenità che aveva conosciuto soltanto nel tempo lontano della giovinezza.

Domenica 7 maggio, alle 18, la Villa ospiterà l’ultimo degli appuntamenti letterari dei “Pomeriggi al Piccolo caffè”, con una “Conversazione su Tomasi di Lampedusa”, promossa dalla Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella e da Naxoslegge.

A raccontare l’universo poetico e umano del Principe scrittore vi saranno l’italianista Salvatore Silvano Nigro, tra i più importanti studiosi al mondo di Tomasi; il saggista e scrittore Emanuele Trevi, autorevole critico letterario; e la saggista Maria Antonietta Ferraloro, raffinata esegeta tomasiana. Modera l’incontro Fulvia Toscano, direttrice artistica di Naxolegge. Introduce il giornalista e scrittore Alberto Samonà, componente del Cda della Fondazione Piccolo. L’ingresso è libero.

L’incontro rientra nell’ambito del Progetto itinerante di Naxolegge “In viaggio con Tomasi” ideato e curato da Fulvia Toscano e Maria Antonietta Ferraloro per celebrare due importanti anniversari lampedusiani nell’arco del biennio 2017-2018: 60 anni dalla morte dello scrittore e 60 dalla prima pubblicazione del Gattopardo, opera nella quale tutta la Sicilia si rispecchia in vario modo, come luogo reale, luogo dell’anima o dell’immaginazione.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“È arrivato Zampanò!”

Non posso non constatare che da qualche anno si è dichiarato guerra alla strada. Io sono cresciuto per strada, ho giocato sui marciapiedi, e a pallone per strada perché di certo non sapevo che cosa fosse un campo in erba...
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.