Villaggio Le Rocce di Taormina: De Luca revoca subito l'atto di indirizzo di Accorinti :ilSicilia.it
Taormina

Resta incerto il futuro dell'oasi naturalistica

Villaggio Le Rocce di Taormina: De Luca revoca subito l’atto di indirizzo di Accorinti

di
3 Luglio 2018

Cateno De Luca lancia subito un segnale sul futuro del Villaggio Le Rocce di Taormina. Il neosindaco metropolitano ha infatti disposto la revoca immediata di un atto di indirizzo del predecessore Renato Accorinti, riguardante l’oasi naturalistica taorminese, nel quale lo scorso 18 maggio aveva dato mandato al dirigente dei servizi tecnici generali dell’ente di avviare nel più breve tempo possibile la procedura per acquisire le manifestazioni di interesse alla valorizzazione del compendio immobiliare.

De Luca ha trasmesso sul caso una lettera al dirigente della IV direzione “Servizi tecnici generali” della Città Metropolitana e per conoscenza al segretario generale. De Luca nella sua comunicazione ha richiamato il “recente pronunciamento del Cga, il Consiglio di giustizia amministrativa (sentenza del 28 dicembre 207), in merito all’annullamento dell’affidamento in comodato d’uso del complesso immobiliare alla Fondazione Fiumara d’Arte”.

Le Rocce di TaorminaSecondo il sindaco metropolitano occorre “valutare ulteriori possibili soluzioni, mirate a valorizzare e rendere fruibile la struttura con vocazione turistico-alberghiera, dalle quali l’Ente possa trarre maggiori vantaggi economici, considerata la criticità della situazione economico-finanziaria in cui, attualmente, versa questo ente”.

Dopo lo stop alla gestione di Fondazione Fiumara d’Arte imposto dal Cga, dunque, Le Rocce attende nuovamente di conoscere il suo futuro mentre i cancelli del villaggio si sono chiusi in attesa di una svolta. A breve potrebbe esserci anche un confronto tra i vertici di Palazzo dei Leoni ed il Comune di Taormina, che vuole capire se potrà esserci spazio decisionale o eventualmente gestionale per l’ente locale. La volontà a Taormina, in ogni caso, è quella di far sì che Le Rocce abbia una destinazione pubblica, aperta cioè alla collettività e che conservi una vocazione naturalistica.

C’è da capire se ci sarà una gara pubblica e, a quel punto, chi potrà partecipare ad una eventuale procedura che verrà indetta. Le Rocce può rappresentare un’addizione di rilievo per l’offerta turistica e culturale della zona a mare di Taormina e la vicenda viene perciò seguita con interesse dai residenti e dagli operatori economici di Mazzarò e dell’intero versante litoraneo della città.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin