Villaggio Le Rocce di Taormina: De Luca revoca subito l'atto di indirizzo di Accorinti :ilSicilia.it
Taormina

Resta incerto il futuro dell'oasi naturalistica

Villaggio Le Rocce di Taormina: De Luca revoca subito l’atto di indirizzo di Accorinti

di
3 Luglio 2018

Cateno De Luca lancia subito un segnale sul futuro del Villaggio Le Rocce di Taormina. Il neosindaco metropolitano ha infatti disposto la revoca immediata di un atto di indirizzo del predecessore Renato Accorinti, riguardante l’oasi naturalistica taorminese, nel quale lo scorso 18 maggio aveva dato mandato al dirigente dei servizi tecnici generali dell’ente di avviare nel più breve tempo possibile la procedura per acquisire le manifestazioni di interesse alla valorizzazione del compendio immobiliare.

De Luca ha trasmesso sul caso una lettera al dirigente della IV direzione “Servizi tecnici generali” della Città Metropolitana e per conoscenza al segretario generale. De Luca nella sua comunicazione ha richiamato il “recente pronunciamento del Cga, il Consiglio di giustizia amministrativa (sentenza del 28 dicembre 207), in merito all’annullamento dell’affidamento in comodato d’uso del complesso immobiliare alla Fondazione Fiumara d’Arte”.

Le Rocce di TaorminaSecondo il sindaco metropolitano occorre “valutare ulteriori possibili soluzioni, mirate a valorizzare e rendere fruibile la struttura con vocazione turistico-alberghiera, dalle quali l’Ente possa trarre maggiori vantaggi economici, considerata la criticità della situazione economico-finanziaria in cui, attualmente, versa questo ente”.

Dopo lo stop alla gestione di Fondazione Fiumara d’Arte imposto dal Cga, dunque, Le Rocce attende nuovamente di conoscere il suo futuro mentre i cancelli del villaggio si sono chiusi in attesa di una svolta. A breve potrebbe esserci anche un confronto tra i vertici di Palazzo dei Leoni ed il Comune di Taormina, che vuole capire se potrà esserci spazio decisionale o eventualmente gestionale per l’ente locale. La volontà a Taormina, in ogni caso, è quella di far sì che Le Rocce abbia una destinazione pubblica, aperta cioè alla collettività e che conservi una vocazione naturalistica.

C’è da capire se ci sarà una gara pubblica e, a quel punto, chi potrà partecipare ad una eventuale procedura che verrà indetta. Le Rocce può rappresentare un’addizione di rilievo per l’offerta turistica e culturale della zona a mare di Taormina e la vicenda viene perciò seguita con interesse dai residenti e dagli operatori economici di Mazzarò e dell’intero versante litoraneo della città.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro