Villaggio Le Rocce, il commissario Calanna: "Il nuovo affidamento sarà con bando pubblico" :ilSicilia.it
Messina

Non ci sarà contenzioso con Presti

Villaggio Le Rocce, il commissario Calanna: “Il nuovo affidamento sarà con bando pubblico”

di
24 Gennaio 2018

“Consulterò il territorio, a partire ovviamente da quello di Taormina, e poi anche la Regione Siciliana, di cui io sono emanazione, e da questo confronto scaturirà la decisione sul futuro del Villaggio Le Rocce. Questa la posizione e la linea operativa intrapresa dal Commissario straordinario della Città Metropolitana di Messina, Francesco Calanna, alla luce delle ultime vicende legate alla decisione del Consiglio di Giustizia Amministrativa che ha disposto la riconsegna all’ex Provincia dell’oasi di Mazzarò, struttura che il 18 novembre 2016 era stata concessa in comodato d’uso gratuito alla Fondazione Fiumara d’Arte di Antonio Presti.

Antonio Presti
Antonio Presti

L’analisi della situazione parte da una serie di considerazioni che il Commissario dell’Ente sottolinea con fermezza: il primo aspetto riguarda la sentenza dell’organo di appello amministrativo: “una decisione che sarà pienamente rispettata, adeguando le future procedure a quanto disposto dai giudici amministrativi. Per cui ogni atto di assegnazione della struttura taorminese passerà attraverso l’emanazione di un bando ad evidenza pubblica, perché questo dice il Cga a salvaguardia dell’interesse di tutti“. 

Calanna ha poi confermato che il mecenate Antonio Presti “ha escluso ogni possibile evoluzione giudiziaria”. Non ci sarà quindi contenzioso tra Fiumara d’Arte e la ex Provincia regionale di Messina. A questo punto il Commissario dedicherà la sua attenzione “all’avvio di una fase di concertazione con la Regione siciliana e con gli enti del territorio per arrivare ad una scelta condivisa ed efficace che porti in un breve lasso di tempo all’affidamento della gestione del villaggio turistico. Non si potrà prescindere dalla destinazione originaria del bene perché vi è un vincolo anche nel trasferimento che a suo tempo la Regione ha fatto alla ex Provincia e cioè turistico-alberghiera”. 

“L’affidamento del Villaggio Le Rocce rappresenta un passo imprescindibile per lo sviluppo dell’intero comprensorio taorminese – ha affermato il Commissario Calanna – e le scelte dovranno scaturire da un confronto con il governo regionale e con gli enti del territorio, a partire nello specifico da quello di Taormina, dove il sito ricade ed ha una valenza per quella comunità”. Da qui deriverà la linea da seguire che, naturalmente, rispetterà la sentenza del Consiglio di Giustizia Amministrativa. Analizzeremo con estrema attenzione quanto emergerà dalle proposte condivise sulla base di un progetto ad ampio respiro e decideremo ciò che sarà più utile per valorizzare un sito di straordinaria bellezza, togliendolo dallo stato di abbandono che per troppi anni lo ha caratterizzato”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin