Ville abusive in costruzione: sequestrata area di 7.000 mq a Palermo :ilSicilia.it
Palermo

in Fondo Motisi (zona Falsomiele)

Ville abusive in costruzione: sequestrata area di 7.000 mq a Palermo

di
4 Maggio 2021

La Polizia Municipale ha avviato un’operazione finalizzata al contrasto dell’abusivismo edilizio urbano, ponendo sotto sequestro un’area di circa 7.000 mq, in Fondo Motisi (zona Falsomiele), frazionata in 10 lotti nei quali sono stati realizzati costruzioni abusive.

Gli agenti del nucleo di Polizia Edilizia hanno operato a seguito di esposti pervenuti al Comando Polizia Municipale, con i quali si lamentava la costruzione abusiva di 6 villette e piattaforme in cemento armato.

Effettuati gli accertamenti preventivi sull’area in questione, gli agenti operanti hanno appurato che l’originaria area di circa 7.000 mq era stata frazionata in 10 particelle che davano origine a 9 lotti di terreno, più una strada di servizio per l’accesso ai singoli lotti ottenuti.

A seguire, gli agenti della P.M. hanno effettuato un sopralluogo nel sito in oggetto e hanno accertato che erano in corso lavori per la realizzazione di una lottizzazione abusiva senza il prescritto piano di lottizzazione e in violazione di altre disposizioni in materia urbanistica.

I vari lotti risultavano delimitati da muretti e/o reti di recinzione; in alcuni di essi erano stati realizzati manufatti in muratura di varie quadrature ad elevazioni fuori terra, alcuni con copertura a doppia falda con travi, tavolati in legno e tegole, e altri ben definiti; in altri ancora erano state realizzate baracche in lamiera su base in calcestruzzo o manufatti in legno anch’essi su base in calcestruzzo e, in uno dei lotti, era presente una nicchia in muratura predisposta per l’allocazione di un contatore. In particolare, nell’ottavo lotto era stato realizzato un manufatto di circa 181 mq dove risultavano collocati gli infissi esterni e i falsi telai all’interno e, in ultimo, nel nono lotto era stata realizzata una struttura in calcestruzzo di mq 220 ad una elevazione fuori terra, con copertura piana, dalla quale fuoriuscivano 12 ferri di armatura e dove risultavano collocati gli infissi e 2 porte di ingresso.

La realizzazione delle opere abusive ha comportato la trasformazione urbanistica dell’area, creando, di fatto, una lottizzazione abusiva a scopo edificatorio in un’area che ricade, secondo il vigente PRG, in zona territoriale omogenea E1 (verde agricolo) e che risulta, inoltre, interessata in parte da inondazioni e alluvionamenti.

Vi è da rilevare che, negli anni passati, lo stesso Nucleo di Polizia Edilizia aveva già posto sotto sequestro altre due lottizzazioni abusive sempre all’interno della stessa area.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Avessimo almeno cercato un cambiamento

L’olio galleggia sull’acqua, ma poi strapazzare il contenitore, spargere in goccioline questo liquido più leggero dell’acqua, ma appena terminato lo stress le varie goccioline convergono nel centro riunificandosi e creando una unica chiazza galleggiante.

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.