Viola le norme Covid: chiuso per la terza volta un locale a Catania :ilSicilia.it
Catania

"Titolare refrattario a ogni richiamo alla legalità"

Viola le norme Covid: chiuso per la terza volta un locale a Catania

di
14 Gennaio 2021

Il Questore di Catania ha nuovamente applicato l’art. 100 TULPS nei confronti dell’esercizio pubblico di somministrazione di alimenti e bevande di piazza Carlo Alberto denominato “Sabor Latino”, sospendendone l’attività per 15 giorni.

Nonostante le pregresse sanzioni irrogate anche per le violazioni della normativa anticovid, il titolare dell’esercizio si è dimostrato particolarmente pervicace nel perseverare nella sua condotta antigiuridica, tant’è che anche lo scorso 9 gennaio, intorno alle 20.30, agenti delle Volanti, nell’ambito di un ordinario controllo del territorio, hanno sorpreso all’interno del suddetto esercizio, quattro avventori seduti a un tavolo intenti a consumare cibo e bevande alcoliche in piena violazione delle norme previste dal noto DPCM. Quindi, con l’ausilio di personale dalla Polizia Municipale, il titolare dell’esercizio è stato sanzionato per mancato rispetto delle misure di contenimento previste dalla normativa vigente al fine di fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e l’attività è stata sospesa, in via cautelare, per 5 giorni.

Quello adottato dal Questore Mario Della Cioppa è il terzo provvedimento di sospensione ai sensi dell’art. 100 TULPS emesso nei confronti del suddetto esercizio, atteso che lo stesso è stato già più volte controllato da parte delle Forze dell’ordine e che il suo titolare è stato già sanzionato per violazione dei divieti e delle limitazioni previste dalla normativa anticovid nonché per occupazione abusiva di suolo pubblico, per violazione della normativa relativa alle condizioni igienico – sanitarie e delle norme di sicurezza: tali violazioni sono costate al responsabile di Sabor Latino la sospensione dell’attività per 10 e per 30 giorni.

“Refrattario a ogni richiamo alla legalità – scrive in una nota la Questura etnea – e al rispetto dell’altrui incolumità e/o, come nel caso della violazione delle norme a contrasto della pandemia, della salute pubblica, il titolare di Sabor Latino continua a condurre la sua attività in modo illecito, tanto che l’esercizio è divenuto teatro di episodi caratterizzati da particolare allarme sociale, costituendo un oggettivo pericolo per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. Tale situazione, se tollerata, ha dimostrato di essere suscettibile di ulteriore aggravamento e quindi è reso necessario, a più riprese, porvi un freno a garanzia dei cittadini, del loro benessere e della loro sicurezza”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Redazione

Dalle 700 bare ai Rotoli alla vita eterna!

Il progetto del cimitero da realizzare a Ciaculli risale al 2007, ben 13 anni or sono. Nel 2012 viene inserito nel piano triennale delle opere pubbliche del comune di Palermo, ma senza un euro di finanziamento
Politica
di Elio Sanfilippo

La politica, la storia e l’entusiasmo di zio Emanuele

Ci sarà tempo per ricordare la figura di Emanuele Macaluso, il suo impegno politico per liberare dal bisogno e dalla sofferenza la gente più povera e indifesa, migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, tutelando diritti e dignità

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin