Violenza domestica, Cna Catania lancia il progetto “Prima che tutto prenda una brutta piega” :ilSicilia.it
Catania

L'INIZIATIVA

Violenza domestica, Cna Catania lancia il progetto “Prima che tutto prenda una brutta piega”

di
17 Ottobre 2020

Cna Catania, in collaborazione con l’Associazione Italiana di Comunicazione Pubblica, ha ideato e organizzato il progetto “Prima che tutto prenda una brutta piega”, un corso di formazione sperimentale finalizzato a potenziare la sensibilità e la capacità di riconoscere casi di violenza domestica. I moduli sono dedicati a titolari di saloni di acconciatura e di centri estetici della provincia di Catania, soci di Cna.

Organizzate in due blocchi (19 ottobre e 2 novembre), le giornate formative si occuperanno delle radici culturali e sociali del fenomeno della violenza di genere e sui minori. L’obiettivo principe è quello di far divenire il laboratorio artigiano un vero e proprio punto di ascolto, dove fare emergere la chiara cognizione dell’essere vittima per successivamente indirizzare verso i riferimenti istituzionali del territorio competenti in materia. Valutati i risultati del progetto, sarà possibile proporlo su tutto il territorio regionale, presso le altre sedi della Confederazione.

Le lezioni saranno tenute da Rosaria Caltabiano (Consiglio nazionale Associazione Comunicazione Pubblica), Santi Cautela (Comunicazione Pubblica, Delegazione Sicilia, comunicatore del risk management e del “Codice Rosa” presso l’Ospedale “Papardo” di Messina), Giuseppe Idonea (delegato Regione Sicilia Comunicazione Pubblica) e Sonia Sudoso (pediatra, responsabile regionale per la Sicilia della Federazione italiana medici pediatri).

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin