Violenza sulle donne: al Centro Padre Nostro di Brancaccio il ciclo formativo "Un altro me" :ilSicilia.it
Palermo

giovedì 14 novembre

Violenza sulle donne: al Centro Padre Nostro di Brancaccio il ciclo formativo “Un altro me”

di
13 Novembre 2019

Prende il via, al Centro di Accoglienza Padre Nostro di Brancaccio, a Palermo, un ciclo formativo rivolto a operatori del sociale, forze di polizia e magistrati per la prevenzione e gli interventi sugli uomini autori di maltrattamenti.

È Maurizio Artale, presidente del Centro fondato dal Beato Pino Puglisi, a sottolineare “il profondo significato del realizzare tale iniziativa proprio nel territorio di Brancaccio, in cui è oggi attivo un presidio permanente della cultura dell’ascolto, dell’accoglienza e del servizio alla comunità, orientato alla tutela dei diritti delle persone e al contrasto ad ogni forma di violenza, che rappresenta uno dei frutti del martirio del Beato”.

Il percorso formativo “Un altro me” prende il titolo dal film di Claudio Casazza, realizzato nel 2016, che ha come tema il primo esperimento italiano di “trattamento intensificato” per responsabili di violenze sessuali nel Carcere di Bollate, ad opera del CIPM di Milano, il cui obiettivo è quello di prevenire gli atti violenti e di poter prendere coscienza di ciò che si ha fatto, per non ricadere nella stessa violenza.

Leonardo Agueci
Leonardo Agueci

“Per la maggior parte delle volte, un uomo violento torna a commettere lo stesso reato”.  Lo dice Leonardo Agueci, già procuratore aggiunto di Palermo e oggi presidente della Fondazione Legalità Onlus, che poi aggiunge: “Ecco perché si deve recuperare un ritardo, e interrogarsi, tutti, su come intervenire”. 

Un altro Me” nasce dall’incontro di due progetti dedicati alla prevenzione: primaria nelle scuole e terziaria nei confronti dei maltrattanti autori di violenza di genere, finanziati dal Dipartimento delle Pari Opportunità.

“La crescente diffusione di gravi condotte ascrivibili alla violenza di genere nei confronti delle donne, da parte degli uomini, rende necessaria l’adozione di interventi specialistici sebbene integrati e orientati alla presa in carico multidisciplinare dei maltrattanti”, afferma Rosanna Provenzano, referente scientifico del programma formativo.

Oltre alla cooperazione tra strutture diverse, “Un altro me” è un modulo formativo inter-istituzionale, rivolto a più operatori, ma è anche inter-distrettuale, poiché coinvolge tutti gli Uepe della Sicilia. In aula interventi da varie regioni: Lombardia, Lazio, Emilia Romagna.

“La recidiva degli autori di violenza è straordinariamente alta se non interviene qualcosa o qualcuno, è necessario tenerlo bene in mente. Ecco, dunque, la necessità – conclude Aguecidi agire perché possano essere presi in carico da un servizio o un centro d’ascolto per uomini maltrattanti.”

 

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

“La casa di carta”, da flop a fenomeno planetario

Nel maggio del 2017 in Spagna viene messa in onda per la prima volta la serie tv "La casa de papel" che, dopo un lusinghiero iniziale consenso di pubblico, vede diminuire rapidamente gli ascolti - tanto che al termine della seconda stagione i produttori e di conseguenza il cast ritengono concluso il progetto

La GiombOpinione

di Il Giomba

L’epoca dell’ansia

Accusano i giovani di non buttarsi e di aver sempre più paura: siamo sicuri che sia soltanto colpa loro? Non sempre, infatti, le cose sono come sembrano...

Blog

di Renzo Botindari

Sei sempre tu “uomo del mio tempo”

E si, ci sono periodi e questi sono quelli delle mutazioni genetiche, i più fortunati stanno afferrando le scialuppe di salvataggio e qualcuno ha pure fatto fuoco su gli altri fuggitivi pur di avere un posto, gli altri provano a rifarsi una verginità
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin