Virtus Eirene Ragusa, il presidente Passalacqua: "Costruiremo un progetto triennale" | VIDEO :ilSicilia.it
Ragusa

ANNUNCIATO IL NUOVO PROGETTO TECNICO

Virtus Eirene Ragusa, il presidente Passalacqua: “Costruiremo un progetto triennale” | VIDEO

di
29 Maggio 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

In una conferenza stampa, tenuta sulla pagina ufficiale Facebook della Virtus Eirene Ragusa, il presidente Davide Passalacqua ha annunciato il progetto per la prossima stagione.

Tanti i temi toccati: dall’addio di Gianni Criscione all’arrivo nel roster biancoverde di Tyuanna Marshall, giocatrice che in passato ha visto la maglia giallonera di San Martino Lupari.

Sul sostituto di Criscione, Davide Passalacqua ha dichiarato: “Pensiamo sia importante individuare un nome che dia continuità al progetto e che sia conosciuto nell’ambito del basket ragusano. Non ha avuto esperienze dirette nel basket femminile, ma in quello maschile“.

SUL ROSTER E LO STAFF TECNICO

A proposito del roster, il proprietario del club ragusano ha “blindato” la permanenza di Nicole Romeo, finita nel mirino della Famila Schio nelle scorse settimane. “E’ sotto contratto con noi, al momento mi sento di smentire le voci sul suo conto“.

Saremo presenti, parteciperemo all’A1 senza porci nessuno obiettivo di base. Le idee possono supplire anche a qualche mancanza economica, anche se la riduzione del budhet costituisce un gran paletto in sede di mercato. Ma noi guardiamo al futuro. La squadra di quest’anno si farà guardando ad un progetto di prospettiva triennale“.

Proprio a proposito del budget, il presidente ha annunciato una riduzione di 1/4 rispetto alla cifra messa in campo lo scorso anno. Il motivo è da rintracciare chiaramente nell’impatto del covid-19 sull’economia siciliana. Pur tuttavia, il club ibleo mira a mantenere tre straniere in rosa.

Si punta ad avere sempre tre straniere in rosa perché portano qualità. Le italaine sono state per noi sempre importanti, anche perché costituiscono lo zoccolo duro della squadra. Prenderemo giocatrici che si sono sposeranno con la nostra idea di progetto“.

Sul fronte dello staff tecnico, fiducia rinnovata al tecnico Gianni Recupido: “Per me è il Conte del basket – dichiara Passalacqua -, perché ha un gioco veloce e tecnico. E’ la nostra idea di basket e lui la rispecchia in pieno. Con lui stiamo lavorando per un contratto triennale“.

Rinnova anche Angela Gianolla, che rimarrà nel ruolo di assistent coach. Lascia invece Ninni Gebbia, al suo posto subentrerà Davide Cacciato.

SUI TIFOSI

Infine, il presidente Passalacqua ha dedicato un pensiero ai propri tifosi. “Quando hanno bloccato la stagione ero molto arrabbiato, perchè credevo che quest’anno potevamo giocarcela alla pari con tutti. Poi ho capito che giocare senza tifosi non avrebbe avuto senso. Noi abbiamo un palazzetto molto grande. Vogliamo insistere, vogliamo mettere i tifosi, come sempre, al centro del nostro progetto. Faremo il possibile per consentire di vedere le partite al palazzetto”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.