Vitalizi, l'affondo di Figuccia: "Miccichè si dimetta e dia alla Sicilia la possibilità di rinascere" :ilSicilia.it

LE DICHIARAZIONI DEL DEPUTATO DELL'UDC ALL'ARS

Vitalizi, l’affondo di Figuccia: “Miccichè si dimetta e dia alla Sicilia la possibilità di rinascere”

di
21 Ottobre 2019

Le rivendicazioni di Miccichè in tema di numeri e consensi mi fanno solo sorridere. Non sono ancora lontane le ultime europee in occasione delle quali chiudendo gli occhi e turando il naso, ho mantenuto fede all’accordo nazionale tra Lorenzo Cesa leader dell’Udc e Silvio Berlusconi per cui c’è poco di rivendicare su un risultato frutto di una composita confederazione che ha coinvolto anche autonomisti, popolari e Sicilia vera” – è l’affondo di Figuccia al presidente dell’Ars che ieri si è dissociato dalla manifestazione nazionale a Roma.

Sulla vicenda vitalizi, voglio sottolineare che, ove molti dei componenti della commissione di merito rispondono politicamente a Miccichè, è evidente che difficilmente vorranno esprimersi compatibilmente alle direttive nazionali e quindi al taglio. È così difficile comprendere che l’ostinazione nel difendere questi privilegi offende la povertà soprattutto in una Sicilia dove un bambino su tre è in condizioni indigenti?”, aggiunge Figuccia.

È impietoso e vergognoso che un branco di dinosauri sopravvissuti debbano tenere sotto scacco il più antico parlamento d’Europa cercando soluzioni che vogliono raggirare quello che sarebbe un atto di giustizia sociale: tagliare senza se e senza ma. Pertanto Miccichè prenda atto che i nodi al pettine sono talmente tanti che solo una rasatura a zero potrebbe offrire l’opportunità di una ripartenza.  Se altrimenti “preferisce tenersi il pallone tutto per sé come il bambino capriccioso, si dimetta e dia alla Sicilia la possibilità di rinascere“, conclude Figuccia.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin