Vittinavespa, tra artisti e solidarietà arriva il calendario 2018 :ilSicilia.it
Palermo

Giovedì la presentazione al cinema De Seta

Vittinavespa, tra artisti e solidarietà arriva il calendario 2018

21 Novembre 2017

PALERMO – Anche per quest’anno si rinnova l’evento di presentazione del calendario Vittinavespa, che si svolgerà giovedì 23 novembre alle 18, nella sala cinema De Seta ai Cantieri Culturali della Zisa.

Dodici mesi e dodici scatti con i protagonisti del teatro e del cabaret palermitano. Nelle foto, infatti, i comici di Sicilia Cabaret, capitanati da Matranga e Minafò, I Soldi Spicci, Toti e Totino, Raffaele Sabato, Sergio Vespertino, Ernesto Maria Ponte, Giovanni Cangelosi, Lello Analfino, Gino Carista e Caterina Salemi, Lollo Franco, Giacomo Civiletti, Mario Pupella, Mauro Bologna, Pino Caruso e tanti altri.

Da un’idea di Filippo Sagona, fondatore del Museo della Vespa a Palermo, un calendario per rinsaldare la passione per lo scooter più amato di tutti i tempi. L’iniziativa, portata avanti e coordinata dall’Associazione Mokarta, se da una parte dà lustro al patrimonio culturale e ai talenti della nostra terra, dall’altra si contraddistingue per la sua tipica impronta di solidarietà.

Il ricavato del calendario, infatti, sarà devoluto in beneficenza all’associazione “Regalami un sorriso”, nata qualche anno fa con l’obiettivo di portare il sorriso e l’allegria ai piccoli pazienti degli ospedali. «La nostra missione – spiega Giovanni Lombardo, il presidente – è portare la gioia e la fantasia all’interno delle strutture ospedaliere: ecco perché ci vestiamo da clown, supereroi e da tutti quei personaggi amati dai più piccoli. Attualmente svolgiamo le nostra attività di volontariato nel reparto di pediatria dell’ospedale Cervello».

L’ingresso all’evento di presentazione è gratuito.

Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Come se fosse Antani

Da oggi un nuovo blog s unisce a quelli già esistenti. Si intitola "Come se fosse Antani", con un riferimento più che esplicito al celebre film. "Amici miei". E' il blog di Giovanna Di Marco