“Vivo a Tratti”: Antonio Romano racconta Palermo con una mostra surreale da Arèa CLICCA PER LE FOTO :ilSicilia.it
Palermo

tra disegni digitali e quadri spezzati

“Vivo a Tratti”: Antonio Romano racconta Palermo con una mostra surreale da Arèa CLICCA PER LE FOTO

di
5 Maggio 2022

Guarda la gallery in alto

“Vivo a Tratti”, una mostra tutta dedicata all’amore per la propria città, Palermo, quella di Antonio Romano.

Nella personale, che si inaugura il 15 maggio 2022, ore 18:30 nella galleria di Aréa a piazza Rivoluzione 1, scorci della città sono rappresentati tra visioni oniriche e realistiche che si intrecciano.

La mostra

“Per l’artista “Vivo a tratti” ha un doppio significato – spiega la curatrice Giorgia Görner Enrile -. L’importanza esistenziale nel lasciare un tratto perché creare arte è al centro della sua vita e la difficoltà di vivere a Palermo. Una città che soffre, non governata per come meriterebbe e che potrebbe, ma non riesce ad emergere”.

“Questa dicotomia è espressa attraverso 24 opere. Nella galleria, disegni digitali legati al surrealismo, opere pittorico-grafiche su legno e quadri spezzati che, disposti nello spazio, diventano installazioni semoventi, mettendo in risalto la ricerca creativa e personale dell’artista“, conclude.

Antonio Romano

Artista e docente d’arte, sin da piccolo, affascinato dal surrealismo, durante lo studio in Accademia ha conosciuto e apprezzato artisti e maestri eccentrici, da Bosh a El Greco, da Munch a Füssli, da Bacon a Giger e così via… osservando e acquisendo dai loro capolavori la propria visione unica e bizzarra.

Esploratore di mondi del profondo i cui pilastri sono i contrasti e i sentimenti che escono fuori dalla vita di ogni giorno. Egli non predilige una tecnica rispetto alle altre. Ma sperimenta di volta in volta un legame tra la linea grafica, che descrive ogni minimo particolare, e il colore che evidenzia le forme, esprimendo per sua natura sensazioni e significati.

La sua è una doppia ricerca. Da un lato disegnatore di mondi surreali la cui realtà è governata da leggi in contrasto tra loro, in cui vi è una esasperazione portata al limite di ciò che giornalmente viviamo o osserviamo. Dall’altro, una sperimentazione sul concetto di opera d’arte. L’artista, infatti, è legato alla tradizione dei materiali utilizzati, ma se ne discosta nel formato, nella spazialità: una trasformazione che genera qualcos’altro.

Info

La personale sarà fruibile dal 15 al 21 maggio 2022, dalle ore 16 alle ore 20, escluso il lunedì.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Se sei donna

di Mila Spicola

Tre donne siciliane che hanno fatto la Storia

Conosciamo in tanti la storia di Franca Viola, di Alcamo, che nel 1968, appena diciottenne, sostenuta dalla sua famiglia, rifiutò un matrimonio riparatore, diventando un simbolo della crescita civile dell'Italia nel secondo dopoguerra e dell'emancipazione delle donne italiane.

Blog

di Renzo Botindari

Dopo Tanta Primavera è Giusto che Giunga l’Estate

Gli uomini invecchiano. I tempi cambiano e risulta naturale, necessario, saggio il cercare di andare avanti. Occorre metabolizzare i buoni e soprattutto i cattivi momenti, ma per evitare muri, divisioni ideologiche o di principio, non bisogna avere paura dell'alternanza e della necessità di dare una chance a chi vuole guadagnarsela sul campo. Nessuno è custode della verità assoluta.

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.