"Voleva assassinare la moglie con dei sicari": arrestato un uomo nel Messinese :ilSicilia.it
Messina

indaga la polizia

“Voleva assassinare la moglie con dei sicari”: arrestato un uomo nel Messinese

di
13 Giugno 2019

I poliziotti del commissariato di Patti hanno arrestato, su ordine del gip, un uomo di 50 anni  già destinatario, nel 2017, del divieto di avvicinarsi alla ex moglie che, secondo le ricostruzioni, continuava a perseguitare.

La vicenda avrebbe avuto inizio nel 2016, prima che si interrompesse la convivenza con la donna. Nel 2018 la signora sarebbe stata contattata da una terza persona che la metteva al corrente dell’intenzione omicida dell’ex marito nei suoi confronti.

L’uomo avrebbe incaricato dei malavitosi affinché la uccidessero, simulando un incidente stradale e, qualora non fossero riusciti nell’intento, avrebbero potuto usare le armi. La stessa sorte sarebbe toccata all’avvocato che l’aveva assistita.

L’uomo avrebbe stabilito una scaletta: prima bisognava fare fuori l’ex moglie e poi il suo difensore e solo a lavoro ultimato l’uomo avrebbe proceduto al pagamento dei sicari.

I poliziotti avrebbero accertato che l’uomo controllava gli spostamenti della donna anche attraverso un gps installato sulla sua auto. Su richiesta del pm di Patti, Federica Urban, il gip Ugo Molina ha emesso il provvedimento d’arresto.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.