"Vota la tua opera d'arte da restaurare" in Sicilia, l'iniziativa di Coop Alleanza 3.0 :ilSicilia.it
Messina

Fino al 31 luglio

“Vota la tua opera d’arte da restaurare” in Sicilia, l’iniziativa di Coop Alleanza 3.0

2 Luglio 2019

Saranno due capolavori locali siciliani i protagonisti della terza tappa, dedicata alla Sicilia, di “Opera tua”, il progetto che sposa il sostegno alla cultura, attraverso la valorizzazione e il recupero di capolavori locali, con l’eccellenza dei prodotti enogastronomici  della linea Fior fiore Coop nell’ambito di “1 per tutti 4 per te”, la nuova iniziativa solidale di Coop Alleanza 3.0.

Con “1 per tutti 4 per te”, infatti, l’1% del valore degli acquisti di soci e consumatori di prodotti della gamma di eccellenza Fior fiore andrà a sostenere anche l’edizione 2019 di “Opera tua”.

Fino al 31 luglio i soci potranno scegliere quale opera restaurare tra una marionetta di Orlando del XIX secolo custodita al Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino di Palermo, e la “Natività di Gesù e l’adorazione dei pastori”, un dipinto olio su tela del XVII secolo di Domenico Marolì, conservato nellachiesa di santa Maria della Grotta di Messina.

“Opera tua” 2019

Natività di Gesù - Messina
Natività di Gesù

Con l’iniziativa ogni mese, due gioielli artistici della stessa zona vengono proposti ai soci che, con il loro voto, determinano a quale opera destinare i fondi per il recupero (in calce al comunicato l’elenco completo delle gamme di prodotti e alcuni esempi di attività). Per votare l’opera da restaurare basta registrarsi al sito di Coop Alleanza 3.0 e navigare nella sezione dedicata al progetto. accessibile qui: all.coop/operatua. È possibile votare una volta per tappa. L’andamento dei voti sarà visibile sul sito e l’opera vincitrice verrà resa nota alla fine di ogni tappa. Online sarà possibile seguire il restauro, con informazioni sui tempi e l’avanzamento.

“Opera tua” rappresenta un progetto un sostegno coerente con l’impegno della Cooperativa per la cultura come veicolo di coesione sociale. Le opere da restaurare sono state scelte con Fondaco Italia, società attiva nella valorizzazione dei beni culturali (www.fondacoitalia.it), in collaborazione con l’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale Unesco (www.patrimoniomondiale.it) e le istituzioni territoriali.

Da quest’anno, “Opera tua” può contare anche sul patrocinio del Touring Club Italiano, associazione non profit (www.touringclub.it), che si occupa da oltre cent’anni di turismo, cultura e ambiente.

Una peculiarità del progetto è proprio il legame con il territorio, con l’individuazione di opere espressione della cultura delle diverse aree e realizzate da artisti legati alle varie regioni. Una gamma di capolavori che sintetizzano la multiforme produzione artistica italiana nei secoli: dal dipinto di personaggi illustri, all’arte religiosa, alle rappresentazioni statuarie.

Le opere da votare nella terza tappa

La marionetta di Orlando
La marionetta di Orlando

La marionetta di Orlando, custodita al Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino di Palermo, è un pupo costruito da F. Paolo Di Giovanni. Presenta un’armatura in alpacca con croce sull’elmo, sulla corazza e sullo scudo; la faroncina verde con passamaneria rossa e oro; il cimiero con aquila e pennacchio con piume di struzzo verdi. Reca sullo scudo l’insegna di famiglia, l’aquila e la croce, simbolo dei Chiaramonte. La testa è glabra e gli occhi presentano il caratteristico difetto del personaggio, lo strabismo. Ha un ferro di manovra alla mano destra; tre fili ausiliari all’elmo, alla mano e alla coscia sinistra. Il gonnellino e le piume sono di un acceso azzurro – verde.

 “Natività di Gesù e l’adorazione dei pastori” è un dipinto olio su tela del XVII secolo di Domenico Marolì, tra le personalità artistiche più rilevanti della pittura messinese del Seicento.  L’opera, che ha le dimensioni di 3.30 x 2.20 metri, raffigura una scena ambientata in una stalla coronata in alto dalla presenza di angeli in volo tra nuvole in un cielo dorato. Sulla sinistra la figura di San Giuseppe, vecchio e pensoso, è isolata dagli altri  e si poggia stancamente al suo bastone. Al centro della composizione, la Vergine, seppure assorta, tiene affettuosamente in braccio il bambino e cerca di coprirlo nonostante i sui movimenti e la sua vivacità. Partecipano a questa scena intima e familiare tre pastori, sulla destra, che osservano con stupore, emozione e devozione.

 


Cosa è “1 per tutti 4 per te”

Con l’iniziativa “1 per tutti 4 per te” l’1% del valore degli acquisti dei prodotti Coop, confezionati alimentari e non,  permetterà a soci e consumatori di sostenere iniziative sociali, culturali, ambientali. Infatti ad ogni linea del prodotto Coop è stato associato un ambito di intervento: si va dal sostegno all’ambiente a quello per la cultura e lo sviluppo del territorio, dall’educazione al consumo consapevole alla cura degli animali, dall’attenzione alle nuove generazioni alla solidarietà locale e internazionale. All’azione collettiva partecipano tutti coloro che fanno la spesa alla Coop.

I risultati di “Opera tua” nelle due edizioni 250 mila euro e 15 capolavori restaurati

Grazie alle due edizioni precedenti di “Opera tua”, Coop Alleanza 3.0 ha restaurato con complessivi 250 mila euro (nelle due edizioni dell’iniziativa) 15 capolavori artistici.

Con “Opera Tua” 2017 (investimento complessivo  100 mila euro) sono state restaurate tutte le sette opere votate dai soci:

  • Matera – Cattedrale – “S. Anna e Maria con bambino” – olio su tela;
  • Ortona (Ch) – Palazzo Farnese – “I fiori di cardo” – olio su tela;
  • Ancona – Pinacoteca Podesti – “Il giuramento degli anconetani” – olio su tela;
  • Padova – “Museo degli Eremitani” – “Sacra famiglia con Sant’Orsola” – olio su tela;
  • Palermo – “La fontana de Genio di Palermo” – Piazza della Rivoluzione;
  • Copertino (Le) – Castello di Copertino – “Cristo ligneo del XVII secolo”;
  • Aquileia (Ud) – Museo Archeologico Nazionale – ” Mosaico a nido d’ape”.

Con “Opera Tua” 2018 (investimento complessivo 150 mila euro) sono già state restaurate le seguenti opere:

Altri tre restauri sono  in fase di realizzazione:

  • Matera – Chiesa di Santa Lucia alle Malve – “Statua di Santa Lucia” (inaugurazione metà luglio)
  • Modena – Duomo – (inaugurazione a fine settembre);
  • Venezia – Basilica di San Marco – battistero statua della Pietà (inaugurazione dicembre).

 

LEGGI ANCHE:

A Palermo torna a splendere la Fontana del Genio di piazza Rivoluzione | Video servizio

Catania: Coop Alleanza 3.0 restaura il “Ritratto di gentiluomo” di El Greco restituito al Museo Ursino | Foto

 

Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Blog
di Renzo Botindari

Ci Vogliono Occhi Verdi

Ho avuto da sempre la convinzione che se non si amministra garantendo un minimo di dignità ad ognuno, non si riuscirà mai ad auspicarsi una crescita, ma la garanzia del minimo insieme alla libera competizione dei capaci si ottiene soltanto attraverso un governare “deideologizzato”.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.