1 Luglio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.46
Trapani

La sentenza del Tribunale di Trapani

Voto di scambio, condannato l’ex senatore Pd Nino Papania

19 Marzo 2019

Il Tribunale di Trapani ha condannato a un anno di reclusione l’ex senatore Nino Papania, accusato di corruzione elettorale per le elezioni amministrative ad Alcamo del 2012 per aver offerto voti in cambio di denaro e posti di lavoro“.

Assieme a lui sono state condannate a otto mesi di reclusione altre quattro persone: Leonardo Vicari, Giovanni Renda, Leonardo De Blasi e Giuseppe De Blasi, rispettivamente padre e figlio. Anche loro sono stati riconosciuti come responsabili della compravendita di voti.

La sentenza è stata emessa dal giudice Franco Messina al termine di un processo durato cinque anni, che riguardava la fase del ballottaggio. Il giudice inoltre ha assolto “per insufficienza di prove” l’ex senatore Papania dall’accusa di aver offerto derrate alimentari in cambio del voto. Papania già nel 2016 è stato condannato per “concorso in voto di scambio” in relazione al primo turno elettorale delle amministrative ad Alcamo del 2012.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Decidere in quale corteo sfilare

Il 19 Luglio ci rammenterà che cosa significa essere servitore dello Stato anche quando questo sembra dimenticarsi di te. Grande ammirazione per un comandante che fa il suo dovere e va avanti per il suo credo nella sua rotta.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.