Voucher addio. In Sicilia era stato boom di ticket, vanno smaltiti entro fine anno :ilSicilia.it
Banner Bibo

Ci sarà un periodo di transizione fino al 31 dicembre 2017

Voucher addio. In Sicilia era stato boom di ticket, vanno smaltiti entro fine anno

di
16 Marzo 2017

Domani il Consiglio dei ministri dovrebbe adottare il decreto che cancellerà definitivamente i voucher, buoni lavoro per pagare il lavoro occasionale accessorio, che in realtà si sono rivelati, soprattutto in Sicilia – secondo l’ultimo rapporto della Fondazione Res – anche un veicolo di diffusione di forme di lavoro irregolare.

voucher“Oggi – Patrizia Maestri (Pd), relatrice della proposta di legge sui voucher che verrà votata in commissione Lavoro della Camera oggi pomeriggio – voteremo per l’abrogazione totale dei voucher. Ci sarà un periodo di transizione fino al 31 dicembre 2017 per permettere di utilizzarli a chi li ha già acquistati. L’abrogazione va bene, è un risultato inatteso ma positivo, speriamo però che il governo non li faccia poi rientrare sotto altre forme”. L’emendamento elimina gli stessi tre articoli di cui la Cgil chiede l’eliminazione con il referendum del 28 maggio.

Come dimostrano i dati raccolti nel 2016, la Sicilia registra un vero boom per diffusione di questi “buoni lavoro”.

Nel 2016 infatti, sono stati venduti in Italia 133,8 milioni di voucher (fonte: Inps) del valore nominale di 10 euro, con un incremento, rispetto al 2015, del 23,9%; in Sicilia l’aumento è stato del 31,6%, con oltre 3,4 milioni di voucher venduti.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Quella celestiale melodia in “LA”

Il presenzialismo non finalizzato ad alcuna crescita è una opportunità sprecata, ecco perché trovo piacere di ospitare chi sappia apprezzare il valore del “regalo”.
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin