17 gennaio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.53
caronte manchette
caronte manchette
Messina

a Palazzo Ciampoli

“Week Sicily”: il convegno sul turismo culturale a Taormina

11 dicembre 2018

“Raccontare Bellezza – Cultura e turismo in Sicilia. Sfide di Identità’ sul mercato globale”, questo il tema di una intensa “Giornata” di confronto, ricca di interventi e di personaggi altamente rappresentativi, nella bella cornice di Palazzo Ciampoli, a Taormina. Questa iniziativa fa parte di un calendario di eventi – avviato il 7 novembre, sempre a  Taormina, con l’incontro “Expedia” (la più importante OTA -On-line Travel Agency del mondo) – che prevede diversi appuntamenti organizzati dal Centro Studi “SICILIAE” e da KaraSicilia T.O., in collaborazione con enti qualificati e rappresentativi.

Mercoledì 12 dicembre si parla di “Turismo Culturale” e la giornata è organizzata con l’importante collaborazione di Naxoslegge, di ConfCommercio Sicilia e, in particolare, con le qualificanti compartecipazioni di enti quali: Parco archeologico di Naxos-Taormina, Servizio Turistico Regionale di Messina, i Comuni di Taormina, Caltagirone, Alcara Li Fusi.

Questa “Giornata” è dedicata a sviluppare una riflessione globale sul tema del turismo culturale, partendo dalle strategie delle pubbliche istituzioni, da quelle regionali a quelle locali, per arrivare alle “Best practice” poste in essere da diverse realta’ in tutta l’Isola, assunte ad esempio e invitate a raccontare in questa giornata la propria esperienza, tra bilanci e prospettive.

Si inizia di mattina, alle 11 i saluti istituzionali dei sindaci di Taormina, Alcara e Caltagirone e di Vera Greco, direttore del Parco Archeologico di Naxos-Taormina, quindi gli interventi degli assessori regionali Sebastiano Tusa (Beni Culturali) e Sandro Pappalardo (Turismo), cui seguiranno quelli di Pietro Di Miceli, Filippo Grasso, Salvatore Scalisi e Giulia Pruneti, quest ultima in rappresentanza di Turisma, il Salone della archeologia e dei beni culturali di Firenze.

Nel pomeriggio saranno le “esperienze” a parlare, attraverso tante testimonianze di esperti, di esponenti del mondo della formazione, dell’associazionismo, di amministratori e coordinatori di reti (come quella dei borghi o quella delle Pro loco, etc.). Tra coloro che porteranno il loro contributo: Pietro Macaluso, sindaco di Petralia Soprana (Borgo dei borghi 2018) e Franco Valenti, sindaco di Santa Margherita del Belice.

Troveranno spazio anche la presentazione di due progetti:  “Sicilia. Grand Tour 2.0″, film prodotto da Lorenzo Daniele che presenterà il trailer in anteprima; “Nostos – Festival del viaggio e dei viaggiatori”, che dal 2019 sarà ospitato da Siracusa; ne parleranno Fabio Granata, assessore alla cultura del comune aretuseo e Fulvia Toscano, ideatrice e direttore artistico di “Nostos” e di “Naxoslegge”.

Una giornata che si prospetta – dunque – di rilevante taglio culturale, sia per la qualità degli ospiti coinvolti, che di grande elaborazione, in vista dell’auspicabile costituzione di un vero e proprio laboratorio permanente dedicato a Turismo e Cultura, che possa fungere non solo da riferimento e “Banca dati” di esperienze, bensì anche da “Incubatore di idee”, di nuove forme di intervento, di proposte e sollecitazioni, etc., con la finalità di rendere piu’ costante ed efficace il dialogo tra istituzioni e cittadini, tra pubblica amministrazione e operatori di cultura.

I lavori della giornata saranno coordinati da Fulvia Toscano, Daniele Tranchida e Antonio di Stefano. La manifestazione nel suo complesso è curata organizzativamente da Salvatore Scalisi, Tamako Chemi e Antonio R. Di Stefano che ne è stato anche ideatore.

Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

Mafia, ladruncoli, o collezionisti seriali?

Quando si sente parlare di opere trafugate, molto spesso si pensa ad un gesto occasionale, magari a cura di balordi o inconsapevoli ladruncoli, che con poca esperienza arraffano alla meglio quello che capita sotto mano.
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.