Weekend di Pasqua, l'appello del sindaco Orlando: "State a casa" | VIDEO :ilSicilia.it
Palermo

LE PAROLE DEL PRIMO CITTADINO

Weekend di Pasqua, l’appello del sindaco Orlando: “State a casa” | VIDEO

di
8 Aprile 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, rivolge gli auguri di Pasqua alla cittadinanza e rinnova l’invito a restare a casa a seguito del perdurare dell’emergenza coronavirus.

E’ una settimana di impegno da parte di tutti, per una cultura di rispetto della vita. Sono giorni decisivi, siamo ad un bivio – sottolinea il primo cittadino -. Possiamo uscire fuori da questa condizione drammatica di espansione del contagio del coronavirus o precipitare nelle condizioni terribili di altre città d’Italia“.

IL MONITO DI ORLANDO: “RESTATE A CASA”

Inoltre, Leoluca Orlando ricorda a tutti di rispettare le direttive governative sul covid-19.

L’invito che io faccio, molto forte, è di obbedire alle indicazioni del governo nazionale e regionale. Di attenersi rigorosamente all’invito di restare a casa. Evitiamo gli assembramenti, evitiamo di uscire senza senso, evitiamo di porre in pericolo la salute dei nostri familiari.“.

Questo è “il modo migliore per dire si alla vita. E‘ il modo migliore per evitare di essere responsabili di una catastrofe dalle conseguenze imprevedibili“.

Il sindaco Orlando conclude poi il suo videomessaggio ringranziando gli operatori sanitari e le forze dell’ordine per il lavoro finora svolto.

© Riproduzione Riservata
Tag:

‘La caduta, eventi e protagonisti in Sicilia: 1972-1994’: l’analisi di Calogero Pumilia

Calogero Pumilia, per oltre vent’anni deputato democristiano, nel suo “La Caduta. Eventi e protagonisti in Sicilia 1972-1994“, in libreria in questi giorni, ci offre un contributo in questo senso regalandoci una lettura dal di dentro che consente di farci scoprire come molte leggende metropolitane, spacciate per verità storica, debbano essere riviste.
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin